Sanremo, Baglioni scherza con Fazio: “Mi stai facendo venire l’ansia. Fiorello? Vuole togliersi il pensiero…”

Il «terrore» della vigilia, «il panico, la tachicardia, la salivazione inesistente, i piccoli tremori diffusi»: Fabio Fazio, per quattro volte padrone di casa al Festival di Sanremo, introduce così, raccontando la paura del conduttore, il collegamento dall’Ariston con Claudio Baglioni, questa sera a Che tempo che fa. E Baglioni di rimando: «Ero tranquillissimo prima di questo tuo pistolotto, adesso mi ha invaso un’ansia alta come i palazzi di periferia».

3527600_2123_baglioni_e_fazio1_620x350«Chi vince? Io avrei vinto volentieri – scherza Baglioni rispondendo alle domande di Fazio – ma c’è un conflitto di interessi enorme. Pur essendo il ‘dittatore artisticò, almeno devo far vincere qualcun altro». All’Ariston, confessa, «non è facile, neanche essere dittatori». Al festival due volte come ospite, nel 1985 con Pippo Baudo conduttore per festeggiare Questo piccolo grande amore canzone del secolo e nel 2014 con lo stesso Fazio, Baglioni festeggia quest’anno i 50 anni di carriera. «Rischio di terminarla subito dopo Sanremo», ironizza. «Dopo il festival riprenderò il mio antico mestiere, sospeso da tre mesi e mezzo». Baglioni prova a invitare Fazio («il primo peccato l’ho fatto con te, mi hai iniziato al rito della televisione», con Anima mia), ma il conduttore di Che tempo che fa risponde: «Sarà un bellissimo festival, ma quest’anno ti guarderò da casa». A chiudere il collegamento, l’ingresso in studio del premio vivente per Baglioni, Luciana Littizzetto travestita da palma di Sanremo.

«Fiorello è cocciuto e presuntuoso». Scherza ancora Baglioni in collegamento dall’Ariston con Fabio Fazio a Che Tempo Che Fa su Rai1, ma con lo showman dice che «c’è un braccio di ferro. Io vorrei che il suo intervento fosse alle 22.30, momento dell’ospite prelibato, lui invece vorrebbe fare lo scaldapubblico in apertura, cosa che a me sembra sminuente». Fiorello punta invece a «togliersi il pensiero» e, via social, ha chiesto a Baglioni: «#escimipresto, ti prego».

Fabrizio Frizzi, la prima uscita dopo l’ischemia: ecco le foto

Il settimanale Chi, in edicola da mercoledì 22 novembre, pubblica le eccezionali immagini della prima uscita di Fabrizio Frizzi dopo la grande paura dell’ischemia che lo ha colpito meno di un mese fa mentre stava registrando una puntata dell’Eredità. Il conduttore è tornato a casa da qualche giorno, ma le immagini pubblicate dal settimanale diretto da Alfonso Signorini sono le uniche che testimoniano la sua ripresa verso la vita di sempre.

3380700_1318_frizzi5Frizzi è stato fotografato mentre passeggia, sorridente e disteso, con la moglie Carlotta e la figlia Stella e il suo sorriso è la migliore rassicurazione per tutti gli amici e i telespettatori che lo amano e che hanno seguito con apprensione il decorso della sua malattia.
Lo stesso Frizzi in un post su Facebook aveva scritto: “Cari amici sono felice di potervi scrivere per dirvi che combatto per riprendermi… Grazie a tutti per i messaggi che piano piano leggerò e che mi daranno forza per superare questa brutta avventura. Un abbraccio a tutti”, ma le foto di Chi sono la rassicurazione migliore: Frizzi passeggia per strada con moglie e figlia, stringe le loro mani e ha un sorriso che scalda il cuore e rimuove la paura.

Grande Fratello Vip, Daniele Bossari rientra nella Casa e spiega tutto: Malgioglio scoppia a piangere

“Si va avanti, ora devo rielaborare un lutto”: spiega Daniele Bossari rientrando nella casa del Grande Fratello Vip. Il conduttore è tornato varcando nuovamente la porta rossa a meno di 24 ore dalla sua uscita improvvisa.Grande Fratello Vip Daniele Bossari rientra nella Casa e spiega tutto Malgioglio scoppia a piangere_16184913Accolto dai coinquilini ha spiegato di essere stato come in un “frullatore” e di non aver riposato per niente. Ieri sera intorno alle 23 un comunicato ufficiale del programma spiegava che Bossari doveva uscire per “gravi motivi personali”. Il suo agente Franchino Tuzio è morto a causa della leucemia. Cristiano Malgioglio lo conosceva bene ed è scoppiato a piangere: “Una bella persona”.
“Era una persona importante per me, per 20 anni la mia guida di vita nel lavoro, sono contento di essere riuscito a salutarlo”. A chi gli ha chiesto dove sia andato e cosa abbia fatto fuori ha risposto: “Mi hanno portato a salutare la salma e poi mi hanno riportato qui. Avevo promesso a questa persona di continuare e fare questa esperienza e sono tornato”.

Paolo Limiti morto di tumore, il popolare conduttore tv aveva 77 anni

Paolo Limiti è morto stanotte, dopo aver perso la sua battaglia contro il tumore che lo aveva colpito appena un anno fa. Il popolare conduttore televisivo aveva 77 anni. Celebre per le sue trasmissioni in Rai, Paolo Limiti era nato a Milano l’8 maggio 1940 e da circa un anno combatteva contro il male che lo aveva colpito in vacanza ad Alassio. Limiti, oltre che produttore e conduttore televisivo, era anche un noto paroliere, avendo scritto canzoni per Mina.

© Gian Mattia D'Alberto LaPresse 27-06-2012 Milano spettacolo Presentazione trasmissione " E state con noi in tv" nella foto: Paolo Limiti © Gian Mattia D'Alberto LaPresse 27-06-2012 Milano " E state con noi in tv" tv show in the foto: Paolo Limiti

Nella sua lunga carriera televisiva, Paolo Limiti era stato anche autore di ‘Rischiatutto’, la celebre trasmissione condotta da Mike Bongiorno. Subito dopo la morte di Paolo Limiti, Mina scrive questo messaggio struggente
Grande esperto dello showbusiness internazionale, i più giovani lo ricorderanno sicuramente per la relazione con Justine Mattera (i due sono anche stati sposati per due anni, dal 2000 al 2002) o per le comparsate con l’inseparabile pupazzo Floradora, una cagnetta che l’accompagnava spesso in studio.
Un pezzo di storia dello spettacolo italiano che se ne va. Le testimonianze di chi lo ha conosciuto e ha avuto l’opportunità di lavorare con lui indicano chiaramente quanto Paolo Limiti sia stato capace di farsi amare e di lasciare il segno nella memoria, individuale e collettiva.

Iacchetti cade durante il suo ingresso a Striscia, nello scivolone batte la testa

Incidente di percorso per Enzo Iachetti. Il conduttore di Striscia la Notizia, insieme ad Ezio Greggio, stava facendo il suo ingresso in puntata sulle note di “La coppia più bella del mondo”, quando qualcosa è andato storto.

greggio_e_iacchetti_cadono_a_striscia_656_ori_crop_MASTER__0x0 I due sono  entrati in studio con passo incerto e il risultato è stato una brutta caduta plateale per Iacchetti. Nello scivolone il conduttore ha sbattuto la testa, ma non si è fatto nulla di grave tanto che sono partite subito le battute con il suo compagno di conduzione: il tempo di riprendersi prima di prendere in mano le redini della puntata.

Paolo Bonolis e Sonia Bruganelli, pomeriggio al gelo per la partita del figlio

Mattatore sul piccolo schermo e ora anche neo allenatore. La passione di Paolo Bonolis per il calcio e la sua Inter è nota e naturalmente l’ha trasmessa al figlio Davide, impegnato sul campo verde con gli allievi della Roma.

d2e015ad-762a-4b53-af9b-a081b8116a52

Il conduttore è stato sorpreso da “Nuovo” in un frreddo pomeriggio sportivo in famiglia, mentre fa il tifo e dà consigli al figlio impegnato in una partita, con al fianco la moglie Sonia Bruganelli, al suo fianco da oltre diciotto anni.

Giorgio Panariello innamorato, eccolo con la fidanzata Claudia: “25 anni di diffferenza”

Galeotta fu una cena di lavoro per Giorgio Panariello, 55 anni, e la nuova fidanzata. Il conduttore attore comico è stato fotografato a Formentera da “Chi” in compagnia della nuova fiamma, , la pierre milanese Claudia Maria Cappellini (30 anni).

1926733_giorgio_panariello_claudia_maria_cappellini (1)

I due si sono rilassati sulla spiaggia di “People”, una della più modaiola dell’isola e non si sono mai separati fra coccole e baci: sembrano proprio non pesare i 25 anni di differenza che dividono la coppia…

Striscia, Tapiro d’Oro ad Amadeus dopo la parolaccia a Mezzogiorno in famiglia

“Sono molto attapirato, è la prima volta che mi consegnano un tapiro”. Amadeus riceve con un sorriso il tapiro consegnato da Valerio Staffelli di ‘Striscia la Notizia’, su Canale 5, per la parolaccia detta lo scorso sabato in coda ai saluti di ‘Mezzogiorno in famiglia’, su Raidue.

taglioAlta_001-360

Dopo aver augurato buon appetito ai telespettatori, il conduttore si è lasciato scappare una parolaccia mentre canticchiava il ritornello ‘Vorrei la pelle nera’, pensando di essere ormai fuori onda.  “In 30 anni di carriera non ho mai detto una parolaccia – ha dichiarato – e non è mio costume”. “Pensavo di essere fuori onda, chiedo scusa. E’ un’espressione che non va detta, è un intercalare neanche una parolaccia”. A Staffelli che gli chiedeva: “Ma perché vorrebbe la m… nera”, Amadeus ha risposto ironicamente: “E’ una speranza, dopo i 53 anni vorrei qualcosa di più. Uno cerca sempre di migliorare”.

Si tatua il volto di Corrado sul braccio: il noto conduttore stupisce i fan. “Ecco perché”

Un idolo è sempre un punto di riferimento soprattutto quando si sceglie la stessa carriera e Paolo Ruffini ha deciso di rendere omaggio al suo conduttore preferito, uno dei personaggi più amati e rimpianti della tv italiana: Corrado. Sui social ha mostrato la foto del suo nuovo tatuaggio in cui è riconoscibile il volto del presentatore scomparso anni fa.  Sul braccio campeggia l’immagine di Corrado con il Telegatto.

13177643_10154044459580549_5948005345286172274_n

Il tatuaggio ha diviso i fan tra chi lo ha trovato originale e affettuoso e chi troppo evidente. Il comico, attore e presentatore ha spiegato quanto è stato importante Corrado nella sua vita e formazione: “Per me Corrado era il signore gentile che mi faceva divertire con la mia famiglia, nel salotto di casa: ironia, eleganza e simpatia. Prendeva in giro tutto e tutti, ma mai chi aveva problemi, e aveva sempre un applauso per ognuno. Scendeva dalle scale in mezzo al pubblico e mai da dietro le quinte. Era popolare perché era uno del popolo, mai spocchioso, umile e sempre col sorriso. Sempre. La storia politica è importante per carità, ma per me è anche importante la storia dello spettacolo, e per me Corrado e la Corrida è al numero 1. Qualsiasi trasmissione di oggi, dai People Show a Avanti Un Altro deve qualcosa a Corrado. Nel dopoguerra pensare di fare radio con la gente, con la Corrida, fu in invenzione avanguardista. Ecco perché. Il tatuaggio sarà stupendo. Vi auguro buon sabato e…Non finisce qui!”