Adriana Lima, festa a sorpresa per i 36 anni. E sulla torta…

Festa a sorpresa per la modella Adriana Lima. Familiari e amici si sono riuniti in occasione del suo 36esimo compleanno e hanno realizzato una torta su più piani con tanto di ritratto.

adriana-lima2_13124940Su Instagram le immagini dei fiori, degli addobbi e dei festeggiamenti. Adriana Lima, tra le top model più sexy e richieste al mondo, spegne 36 candeline tenendo per mano le sue bambine, Valentina e Sienna.

Le Iene nude in studio per festeggiare Barbara D’Urso e Ilary Blasi

In stile Fabio Volo prima maniera, Le Iene si sono spogliate un’altra volta per due signore di Mediaset. I due inviati di Italia 1 si sono presentati in studio prima da Barbara D’Urso per i suoi 60 anni e poi da Ilary Blasi.

thumb (1)

Per il compleanno della D’Urso le Iene potevano presentarsi a mani vuote? Certo che no. Barbara è una bella sessantenne single e allora cosa regalarle? Ma un uomo, no? Anzi due!
Prima si sono informati sulle avventure amorose della D’Urso, poi le hanno fatto chiudere gli occhi e «Sorpresa!».
Stessa scena alla Iena Ilary: annunciati da Teo Mammucari i due hanno fatto irruzione in studio questa volta già nudi.

Giorgia Palmas, alle Maldive con la sua bambina

Non sono vacanze romantiche, ma sono sicuramente vacanze d’amore quelle che si stanno concedendo alle Maldive mamma e figlia. Giorgia Palmas e la sua principessa Sofia si sollazzano nell’acqua cristallina da mattino a sera immortalando suggestivi tramonti e bikini al cardiopalmo. Un viaggio per due, sexy e materno. Ma Brumotti dov’è finito?

C_2_fotogallery_3011124_11_image

“Eccoci. Questa non è una semplice foto ma è il ritratto dell’inizio di un viaggio, di un regalo, di una sorpresa. Gli ingredienti sono speciali, noi e l’Amore e la voglia che abbiamo di vivere costantemente la vita e le esperienze insieme. Ce l’abbiamo fatta Sofi, tra mille cose, si parte”, cinguettava in aeroporto Giorgia Palmas prima di prendere il volo con la sua bambina, direzione Maldive. Giunte a destinazione mamma e figlia si stanno godendo tanti attimi insieme tra bagni, tramonti e scatti esilaranti. Non mancano i selfie dell’ex velina in costume. Spettacolare. E di Vittorio Brumotti… neanche l’ombra da un po’ di tempo. Lui pedala in altri lidi.

Stefano De Martino: “Il suo programma è stato bloccato”

15697426_1374564025896678_3658678848901808888_nUn papà a tempo pieno Stefano De Martino.Il ballerino di “Amici”, ex di Stefano De Martino, è stato fotografato da “Novella2000” mentre prende con sé il piccolo Santiago. Per Stefano però ci sono notizie poco entusiasmanti dal punto di vista lavorativo: “Stefano De Martino, 27, al rientro della sua breve vacanza a Mauritius ha avuto una brutta sorpresa – fa sapere “Oggi” – Maria De Filippi gli ha infatti comunicato che Ultima Fermata, il programma che avrebbe dovuto condurre in prima serata su Canale 5, è stato bloccato. La ragione? Il costo eccessivo. Ad ora, lo show è solo congelato. Vedrà la luce il prossimo autunno? Ah, saperlo…”.

Rigopiano, Arisa canta ai funerali di Silvana e Luciano

La sorpresa. La cantante Arisa ai funerali dei coniugi di Castel Frentano (Chieti), Luciano Caporale, 52 anni, e Silvana Angelucci (48), morti all’hotel Rigopiano.
Nascosta tra la gente che affollava la chiesa di Santo Stefano, ad un tratto ha intonato ‘L’amore della mia vita’ come omaggio dopo che nei giorni scorsi il video della famiglia che in macchina cantava il brano, è diventato virale. In molti hanno pensato che si trattasse di un cd fino a quando al sindaco non è arrivato il video.

2225902_poster_001

L’INCHIESTA VA AVANTI Proseguono senza sosta le indagini della Procura di Pescara sulla tragedia dell’hotel Rigopiano, il 18 gennaio scorso, dove sono morte 29 persone. Undici i sopravvissuti. In settimana prenderanno probabilmente la strada dell’acquisizione di tutte quelle che sono le competenze in materia. La prima parte sarebbe servita fin qui a cristallizzare la situazione e ad individuare tutti i soggetti che erano sul campo a lavorare, mentre adesso si punterà ad individuare le linee di comando. A tenere banco, intanto, è soprattutto la questione dell’allerta valanghe Meteomont: già il 17 gennaio e poi per tutto il 18 gennaio l’ allerta su Rigopiano era di livello 4 su un massimo di 5. Sull’argomento è intervenuto il sottosegretario regionale Mario Mazzocca, per dire che «i bollettini Meteomont sono stati pubblicati sul sito regionale della protezione civile ed erano pertanto pienamente e tempestivamente visibili da parte di chiunque e segnatamente da parte di chi aveva precisi compiti in materia». Simone Angelucci, sindaco di Caramanico Terme, località montana a circa 70 chilometri da Rigopiano, ha riferito che nei giorni in cui c’è stata la valanga a Rigopiano, aveva ricevuto il bollettino Meteomont. «Ho ritenuto necessario coinvolgere esperti – spiega – che mi hanno indotto a chiudere una delle quattro strade che ho sottoposto alla loro attenzione». «Sono comunque sicuro che, anche se a Farindola avessero ricevuto il bollettino con un livello di allerta valanghe 5, il sindaco a tutto avrebbe pensato tranne che ad evacuare l’hotel», dice ancora Angelucci. «Ricevo il bollettino Meteomont con l’allerta valanghe dai carabinieri forestali – sottolinea il sindaco di Caramanico Terme – ma poi sono io a dovermi assumere delle responsabilità». PER L’ABRUZZO UN’ALTRA GIORNATA DI DOLORE A Castel Frentano (Chieti) una grande folla ha detto addio a Luciano Caporale, 52 anni, e Silvana Angelucci, 48 anni. A rendere omaggio ai coniugi frentani anche la cantante Arisa, che nella chiesa di Santo Stefano ha intonato ‘L’amore della mia vita’. Un gesto spontaneo da parte della cantante, commossa dalla visione del video postato su Facebook dai figli della coppia in cui i due parrucchieri cantavano in auto il brano che tanto amavano. A Loreto Aprutino (Pescara) c’era l’intero paese per l’estremo saluto a Piero Di Pietro e a sua moglie Barbara Nobilio. Sulla bara di Di Pietro, ex allenatore ed ex giocatore di calcio, la maglia del Pescara. «Oggi troppo spesso – ha detto la figlia Federica Di Pietro – chi fa politica pensa solo alla poltrona, mentre la politica è lavoro». A Chieti 3.000 persone hanno preso parte ai funerali del poliziotto Domenico Di Michelangelo e di sua moglie Marina Serraiocco, che vivevano a Osimo (Ancona), genitori di Samuel, uno dei quattro bimbi sopravvissuti. Presente il vice capo della Polizia Luigi Savina. «L’intera famiglia della Polizia di Stato sarà qui nel futuro con Samuel». Alessandro, si è rivolto al fratello con una lettera: «Avrei scavato a mani nude». A Vasto (Chieti) si è svolto il funerale della giovane Jessica Tinari, deceduta a Rigopiano insieme al fidanzato Marco Tanda. In chiesa gli amici hanno apposto uno striscione con la foto dei fidanzati: «Jessica e Marco, il vostro grande amore eterno sarà ricordato per sempre nei nostri cuori». Prima dell’entrata in chiesa, accanto alla bara bianca di Jessica, è stata esposta e benedetta anche quella di Tanda, pilota d’aerei di 25 anni, le cui esequie si sono svolte a Castelraimondo (Macerata).

Mara Venier riabbraccia Bosco ed è subito festa

“Il mio amor è uscito dalla casa per entrare a casa mia… dove c’è solo amore”. Mara Venier dà il benvenuto a Bosco con una sorpresa molto speciale nella sua casa di Roma. La presentatrice non ha infatti misteri in queste settimane di tifare per lo spagnolo al quel vuole bene “come un figlio”. Dopo l’eliminazione a sorpresa – il pubblico ha preferito Valeria Marini – dal “Grande Fratello Vip” i due si sono riabbracciati.

mara-venier-vestita-di-bianco

La loro amicizia è nata negli studi dell’ultima edizione de “L’isola dei famosi”, dove Mara era opinionista e Bosco ospite in qualità di amico del naufrago Jonas Berami. La simpatia travolgente dello spagnolo che in trasmissione si è fatto notare con mise stravaganti e sketch comici ha subito colpito la Venier. Da allora non si sono più lasciati. Tanto che nella Casa Bosco non solo ha spesso indossato i caftani creati dalla presentatrice. Che sia nata una nuova coppia della tv?

Gf Vip, Alessia Macari a lezione di spagnolo con Bosco

Nella relax room del Grande Fratello VIP si è aperto ufficialemnte un corso di lingua spagnola.
Il prof? Ovviamente Bosco che prova ad insegnare a ​Laura Freddi e Alessia Macari i nomi delle parti del corpo nella sua lingua madre.

2017509_21_3011502

Se la Freddi sembra cavarsela egregiamente, la Ciociara è davvero negata. “Fa un mix tra spagnolo, ciociaro e altre lingue” spiega divertito Bosco, ma il risultato è davvero esilarante.
L’appuntamento con il GFVip è per questa sera su Canale, ricordiamo che il televoto anche per questa puntata è stato annullato, mentre Bosco riceverà una splendida sorpresa; per lui ci sarà la sua amica Mara Venier.

Giuseppe Zeno e Margareth Madè, matrimonio a sorpresa Siracusa

Si sono sposati in gran segreto gli attori Giuseppe Zeno, meglio conosciuto per il ruolo da protagonista in “Il paradiso delle signore” e l’attrice Margareth Madè, reduce da Ballando con le Stelle.

8dd59acf-c56d-4c17-bdb1-ba08919f63e6

Il matrimonio è avvenuto al duomo di Siracusa e, riferisce Vanity Fair, erano presenti non più di 100 invitati. La sposa ha optato per un vestito molto classico con pizzo e velo con strascico. I due, al settimo cielo, erano innamorati più che mai.

Tiziano Ferro torna tra bilanci, progetti e sfide: “In amore vince chi fugge. Io no!”

Affronterò gli stadi come un adolescente il primo giorno di liceo. L’esperienza dello stadio è ancora solo quella relativa al meraviglioso concerto dell’Olimpico nel 2012, allora affrontai il tutto con entusiasmo e sana incoscenza.

C_4_foto_1248035_imageCosa puoi anticiparci dello show?

Ho voglia di uno spettacolo festoso, mi piace l’idea che il concerto diventi il pretesto per festeggiare un pezzo di vita insieme a chi c’è stato fino ad ora. La scaletta sarà la vera protagonista: un proiettile dopo l’altro, poche divagazioni, nessuna variazione sul tema. Mio padre mi diceva sempre che ogni sfida della vita è proporzionata alle capacità di chi la affronta. Ha sempre avuto ragione, spero questa non sia l’eccezione.

“Se il mondo si fermasse”, uno degli inediti, è una vera sorpresa. Hai mai pensato di concretizzare l’esperimento swing in un album intero?
La canzone ‘Se il mondo si fermasse’ doveva diventare il primo singolo di un disco completamente swing che stavo scrivendo nel 2005. L’idea fu detonata dal duetto virtuale con Dean Martin ‘Arrivederci Roma’. Volevo realizzare un progetto a se stante, completamente posizionato, completamente crooner e di soli inediti. Non raggiunsi il quorum: I brani non erano tutti sufficentemente forti e I testi spesso troppo a servizio delle melodie e della tecnica di canto. Abbandonai il progetto ma salvai due brani inserendoli nel disco L’amore è una cosa semplice – TVM e Quiero vivir con vos . e adesso finalmente questa ‘Se il mondo si fermasse’.

“Tiro una linea. 2014”, scrivi nelle note. Qual è il primo punto che balza fuori dopo questo primo bilancio?
Il Tiziano 1.0 ha iniziato il suo percorso in punta di piedi sobbarcandosi una serie di insicurezze e fragilità sempre in nome di ciò che gli stava capitando: la musica. Nel corso del tempo ho notato che – man mano – le zavorre sono state rilasciate. Io e la mia musica viviamo in un clima di maggior serenità e autoconsapevolezza. Uno dei miei orgogli è, inoltre, il rapporto creato con chi mi segue. Ho sempre questa forte e concreta sensazione dell’esistenza di una reciproca naturale comprensione che rende le dinamiche tra me e I miei fan molto simili a quelle familiari. Ho sempre lavorato perchè mi si conoscesse – ed eventualmente amasse – per come sono e chi mi ha compreso e accolto è ancora lì esattamente come io sono ancora qui ad ascoltare e celebrare la vita di chi ha voglia di sentirsi “raccontato” nelle mie canzoni.

E cosa accadrà nel futuro?
Nella fase “2.0” quello che di certo non cambierà sarà la voglia di divertirmi con la musica e sperimentare cose nuove.
Hai detto: “In amore vince chi fugge. Io no!”. L’amore è ancora una cosa semplice?
L’ho detto e lo sottoscrivo. Solo chi si sottopone totalmente ai piaceri e dispiaceri dell’amore può capirlo. L’amore diventa difficile soltanto per chi lo prende come un gioco, per chi si affida alla tattica, per chi non si concede davvero. Il resto è un viaggio di suggestioni contraddittorie e – in qualunque caso – bellissime.

Tra le foto del ricco booklet spicca quella con Justin Timberlake. Hai mai pensato di collaborare con lui?
Lui è stato molto gentile e accogliente, tipico degli artisti americani sempre curiosi, interessati a capire e a scoprire senza aver bisogno di fermarsi alle etichette. Non gli ho mai chiesto una collaborazione. Ci penso sempre molto prima di contattare qualcuno. Ho bisogno di sapere che quello che propongo è giusto, adatto, futuribile, in grado di stimolare l’altro artista. Spesso ha funzionato a volte no ma credo le cose prendano il corso che devono prendere.
“Godo sempre un po’ all’idea di arrivare tutto vestito male in un posto in cui tutti si sentono obbligati a vestire bene. Mi ripeto AHO IO SO’ CANTANTE”. Scrivevi qualche tempo fa.

Vale ancora adesso questo tuo pensiero e cosa è cambiato?
Era un pensiero giocoso, quello che esprimevo in questa frase. Di certo al cantante si perdona di più che ad altri. Sono stato ammesso in luoghi, ambienti che di norma non avrebbero mai accolto volentieri un ragazzo di provincia con lo zainetto appeso ad una spalla sola, come me. Un po’ mi fa ridere, un po’ mi fa riflettere. Poi però la risata ha la meglio. Faccio il lavoro più bello del mondo, mi piace vivere da passeggero in situazioni nelle quali mi sento tanto alieno ma ancor più curioso di vedere, registrare, osservare. Che io mi senta fuoriluogo o meno.

Hai realizzato molti dei tuoi sogni. Ce n’è ancora uno in sospeso da realizzare?
Ho moltissima voglia di scoprire talenti nuovi. Non ho nulla contro I reality show della musica ma mi piacerebbe tanto riuscire a crescere un nuovo artista come si faceva una volta, produrlo con calma e aspettare il momento giusto per esporlo senza la fretta del “tutto e subito” di Internet. Mi piacerebbe fosse Uno venuto dal nulla, uno in grado di cambiare – non dico tutte – ma almeno qualche regola.