GF11, Andrea Cocco dal reality a Hollywood: “Ecco come mi hanno scelto per il film con Christopher Lambert”

ROMA – “La mia partecipazione a questo progetto è nata tre anni fa”.
Dopo aver vinto il Grande Fratello nel 2011 e aver fatto qualche esperienza in tv, Andrea Cocco è passato al grande schermò con The Broken Key, film con Christopher Lambert, Geraldine Chaplin e Rutger Hauer: “Ho incontrato Louis Nero, regista di The Broken Key, al Festival del Cinema di Venezia – ha spiegato a “Vero” – Proiettarono un film fuori concorso al quale avevo preso parte, lui lo vide e mi diede il suo biglietto da visita.

http_media.gossipblog.itddfcandrea-coccoDopo un anno mi contattò e questa cosa mi sorprese, perché mi ero dimenticato dell’incontro. Mi offrì il ruolo di protagonista nel film, al fianco di attori del calibro di Geraldine Chaplin, figlia del grande Charlie, e Christopher Lambert, che considero un mito”.
La partecipazione al GF naturalmente l’ha aiutato a raggiungere il suo sogno: “Non lo rinnego. Fare il GF mi ha aiutato: se non fossi entrato nella casa, oggi non mi avrebbero proposto sceneggiature da leggere”.

Morgan e la lite con Maria De Filippi: “Ho la stima degli intellettuali. Mi vogliono e mi danno fuoco”

MILANO – “Nulla, ho guadagnato la stima di un sacco di brava gente e di intellettuali”.
Morgan torna sul suo litigio con Maria De Filippi durante la sua avventura ad “Amici”: “I moloch mi vogliono, così non creo concorrenza, poi mi danno fuoco – ha spiegato in un’intervista a “Il Messaggero” – Mengoni, Noemi, Michele Bravi sono tutti stati miei allievi, hanno avuto più successo di me, ma quel successo è frutto del mio lavoro.

morgan-maria-de-filippiMa io vado avanti. Adesso sto raccontando la mia vita in un audiolibro che uscirà a settembre. E i concerti che sto facendo fanno parte di quel progetto”.
D’ora in poi farà tv più tranquilla (“Vorrei fare tv dove non debba litigare più con nessuno. D’ora in poi andrò solo in studi televisivi dove mi tengono sedato”), anche se non rinuncia a una stoccatina a Fabio Fazio che ha definito uomo senza alcuna specificità ricoperto di milioni: “Fa parte della categoria delle piccole prime donne, se avesse le palle mi farebbe un’intervista chiedendomi perché ce l’ho con lui”.

GFVip, arriva Enrico Papi. Per Pechino Express pronte Sonia Bruganelli e Valentina Allegri

Sono in preparazione i reality per la prossima stagione televisiva, con novità relative al Grande Fratello Vip, di casa Mediaset e Pechino Express, condotto da Costantino Della Gherardesca su Rai2. Fra i vip reclusi potrebbe esserci Enrico Papi: “Gira voce – fa sapere Giuseppe Candela per Dagospia – che Enrico Papi, dopo aver partecipato a Ballando con le stelle e Tale e Quale Show, potrebbe essere nel cast della prossima edizione del Grande Fratello Vip”.

41471758Pechino Express invece potrebbe godere della partecipazione di Sonia Bruganelli, moglie di Paolo Bonolis: “A settembre su Rai2 andrà in onda una nuova edizione di Pechino Express, condotto ancora una volta da Costantino Della Gherardesca. A differenza di quanto circolato non sarà nel cast Aida Yespica, la showgirl venezuelana potrebbe tornare sul piccolo schermo con un altro progetto. Reali invece le trattative per la partecipazione di Valentina Allegri, figlia dell’allenatore della Juventus. Sarà mica stato papà Massimiliano a bloccare il suo sbarco nel reality? Si mormora che una proposta di partecipazione sia stata fatta anche a Sonia Bruganelli, moglie di Paolo Bonolis. La signora, molto discussa sui social, accetterà l’invito?”.

Karina Cascella: “La mia migliore amica è la fidanzata del mio ex Salvatore Angelucci”

“E’ nata una vera amicizia. So che posso sembrare matta: ma, se si smette di amare un uomo non ha senso litigarci e non andare d’accordo con la sua compagna”.

2462632_1518_karina_cascella_ginevra_alessandra_gallocchio

Un amicizia molto particolare per Karina Cascella, negli ultimi tempi molto vicina alla blogger Alessandra Gallocchio, attuale fidanzata del suo ex Salvatore Angelucci.
Le due sono state fotografate da “Nuovo” mentre si divertono in un parco assieme a Ginevra, figlia di Karina e dell’ex tronista: “Con Alessandra – ha fatto sapere alla rivista – mi sento e mi vedo perfino quando la piccola è a scuola. Stiamo anche condividendo un progetto di moda”.

Elisabetta Canalis e Maddalena Corvaglia, amiche e socie in affari

L’amicizia nel mondo dello showbiz esiste. Anche tra donne. Lo sanno bene Elisabetta Canalis e Maddalena Corvaglia. Le due showgirl si conoscono da quando ancora minorenni cominciavano l’avventura da veline.

corvaglia-canalis-744x426 (1)

Da allora non hanno mai smesso di frequentarsi e di essere presenti nelle rispettive vite, nei momenti belli e in quelli brutti. Ora sono unite da un progetto che finalmente prende forma: come mostrano le foto di Tgcom24 in anteprima, hanno appena inaugurato la loro clinica-palestra a Los Angeles.
“Siamo felici di iniziare questa avventura negli Usa. Siamo fiere che la nostra clinica-palestra abbia solo macchinari e prodotti italiani tra i migliori al mondo e che rappresenteranno il nostro paese al meglio”, raccontano a Tgcom24. All’inaugurazione hanno partecipato anche l’amica Nina Senicar e Gabrielle Fellus (esperto di Kravmaga), Roberto ed Amedeo Faraone Mennella.
Si tratta di una clinica privata che è anche centro multifunzionale fisioterapico che si occuperà di riabilitazione. La Canalis e la Corvaglia hanno seguito in prima persona ogni singolo dettaglio del progetto, tra momenti in cui si sono lasciate andare a siparietti esilaranti e altri in cui hanno affrontato con serietà i vari step del lungo lavoro. Ma non è tutto, adesso le due amiche stanno già pensando a una zona dedicata al beauty e alla cura del corpo. E chi le ferma più…

Pupo e la bigamia: “Ho due mogli. Vi spiego come ho fatto….”

“Faccio  quello che fanno tutti gli uomini, solo che io lo dico. Non tutti gli uomini hanno moglie e amante, ma molti. Io amo due donne, Anna e Patricia”.
Pupo a Domenica Live racconta la sua vita con due donne: moglie e amante, amiche da anni.

pupo-moglie-amante-645

“Non è semplice avere un rapporto così chiaro e così leale con due donne – spiega – Io mi sono innamorato di Anna e l’ho sposata nel 1974. Poi è accaduto che trent’anni fa, è arrivata Patricia, inizialmente è stata una storia clandestina, è durata qualche anno, poi è venuta alla luce. Io ho provato a condividere con loro un rapporto alternativo: non Anna o Patricia, ma Anna e Patricia”.
E il progetto è stato sperimentato, così ancora oggi Pupo si divide tra i suoi amori.
“Con Patricia lavoro, io sono molto in giro per il mondo. Con Anna vivo i momenti a casa. Tra loro un po’ di gelosia ci sarà ma sono molto rispettose. Però non scherziamo, non consiglierei a nessuno di intraprendere questo tipo di strada. È accaduto, ancora siamo insieme, ma non è semplice”.
Non solo amore. Pupo ha ricordato anche i suoi problemi con il gioco d’azzardo.
“Avevo accumulato più di 6 miliardi di debiti per il vizio del gioco e per investimenti sbagliati, oggi sono un uomo più equilibrato e anche più ricco di prima. Ho recuperato tutto e ho ricomprato tutto quello che avevo perso. Io sono la dimostrazione che se ne può uscire”.

Mika e la “fuga” da XFactor: “Non puoi continuare a fare qualcosa che non ti appartiene”

“Qualche anno fa mi ero detto: io la Tv non la farò mai. E invece ho fatto un talent, che era di così alta qualità che mi ha permesso di rimanere me stesso in una situazione pericolosa, molto pericolosa”. Dopo il suo addio al talent, Mika racconta le sue impressioni su XFactor: “E poi, perché non puoi continuare per troppo tempo a fare qualcosa che non ti appartiene davvero – ha fatto sapere a “Vanity Fair” –  mi sono fermato.

fedez-cop

A quel punto c’è stata un’invasione di richieste, e io ho risposto a questa: Stasera CasaMika. Se va bene, bene, se no posso dire di aver provato a fare una cosa bella”.
Dell’Italia si è fatto un’idea precisa (“Di un posto pieno di contrasti e contraddizioni, e abitato da persone così diverse tra loro da non sembrare nemmeno connazionali. Ma è proprio questa diversità a dare una ricchezza culturale enorme. L’Italia per me è come una lunga porta, anzi un bellissimo corridoio, verso gli altri Paesi, e rappresenta benissimo la mia vita perché ci trovo qualcosa dei posti dove ho vissuto: Londra, Parigi, ma anche il Libano”) e per lui la casa è dovunque ci sia creatività: “Dove c’è un progetto e della creatività, lì io mi sento a casa. (…) La fuga dei cervelli è anche una fuga dello spirito: una generazione di ragazzi che sogna di scappare è una tragedia per il suo Paese.