“Avril Lavigne è morta 14 anni fa ed è stata sostituita da una sosia: ecco le prove”

Erano i primi anni duemila e un’adolescente scalava le classifiche di musica pop e rock: Avril Lavigne. Da allora, e dopo qualche singolo di successo, si è parlato sempre meno della cantante di “Complicated”. Qualche giorno fa è uscita una notizia secondo cui l’interprete canadese sarebbe morta 14 anni fa, una presunta “bufala” ripescata dal passato.

C_rS0uEXYAAlYJE.jpg small

Per gli amanti del complotto, nel 2003 sarebbe stata rinvenuta morta in casa mentre lavorava al suo secondo disco. In quell’anno la casa discografica non avrebbe voluto rendere noto quanto accaduto scegliendo di sostituirla prontamente con una ragazza che le somiglia molto. Le ipotesi riguardanti una presunta morte dell’artista hanno cominciato a diffondersi nel 2002 per poi riemergere dalla rete recentemente.
Nei primi anni duemila su una fanpage brasiliana qualcuno scrisse che Avril, non riuscendo a sostenere il “peso” della fama, avrebbe ingaggiato come suo alter-ego Melissa Vandella; ma si trattava di una “bufala”. Secondo la nuova teoria cospirativa, la sosia ha i nei della pelle differenti da quelli della cantante e avrebbe diffuso dettagli sulla morte di Avril mediante brani, outfit, booklets e materiale promozionale.
Persino la pagina web “Avril esta morta” dà la notizia poco attendibile, ma vuole dimostrare come una teoria cospirativa può apparire vera ad una moltitudine di persone. La fake news è tornata a circolare di recente, dopo che un utente di Twitter ha spacciato Avril Lavigne per defunta.

Bianca Balti, la svolta pop… prima di altri figli

La svolta di Bianca Balti arriva a 32 anni, dopo due figlie e una carriera da modella all’apice. “Se sono più bella lo devo proprio al tempo che è passato” dice la top italiana che ha posato per Sport Illustrated Swinsuit. “È come la copertina di Playboy, come la Coca-Cola: un evento molto popolare. Tutti si ricordano di una rookie. Diventarlo alla mia età è un onore, è entusiasmante” ha detto alla rivista Grazia.

C_2_articolo_3056161_upiImagepp

“Perché lo faccio? È un mio sogno da sempre… – racconta Bianca Balti – Ed è anche uno spostamento: dopo una carriera giocata insieme con le grandi griffe della moda, faccio una virata pop, divertente”. Al settimanale diretto da Silvia Grilli racconta anche di aver trovato, a trent’anni, la serenità: “Sono stata una ragazza inquieta, arrabbiata, incapace di amare la vita. Il tempo mi ha cambiata. Oggi ho una relazione molto positiva con un uomo che mi lascia fiorire e rifiorire, continuamente. Non mi vuole tenere ferma, mi guarda evolvere, mi incoraggia. E ama tutto di me, persino i 10 chili in più che il parto mi aveva lasciato”. Intanto sogna di avere altri bambini: “Tanti bambini”.

Morto George Michael: il leader degli Wham aveva 53 anni

È morto George Michael, il fondatore degli Wham aveva 53 anni. La notizia è stata lanciata dalla Bbc e subito sono iniziate le testimonianze di solidarietà con il cantante del duo che aveva conquistato le classifiche nel 1984 con Last Christmas. Una coincidenza che segna l’addio alla star del pop che aveva attraversato molti stili e che più volte era caduto in guai per la sue intemperanze.

1347287456415_0-jpg-last_christmas__e_morto_george_michael__aveva_53_anniIl suo staff afferma che «è morto serenamente in casa sua». I soccorsi – riferisce la Bbc – sono arrivati nell’abitazione nel primo pomeriggio. La polizia precisa che «non ci sono circostanze sospette» legate alla morte dell’artista. Michael, il cui vero nome era Georgios Kyriacos Panayiotou ed era nato nel nord di Londra, ha venduto oltre 100 milioni di copie in una carriera durata quasi quattro decenni. «È con grande tristezza che confermiamo che il nostro amato figlio, fratello e amico George è passato a miglior vita in casa sua. La famiglia chiede sia rispettata la privacy in questo difficile momento», recita il comunicato.

Britney Spears torna allʼantico e con il suo party sexy sbanca in Rete

E’ tornata a suo modo e il pubblico ha subito risposto. E’ Britney Spears che ha lanciato nei giorni scorsi il nuovo singolo “Slumber Party” con il relativo video. Una clip dall’alto tasso erotico dove Britney duetta con Tinashe tra abiti succinti, avvinghiamenti e scene dal sapore fetish. Il risultato è che il video è diventato il numero uno tra le tendenze sia su YouTube negli Stati Uniti che su a livello mondiale su Twitter.

C_2_fotogallery_3006640_5_image

Il video è il secondo estratto dall’album “Glory”, pubblicato a settembre. E sembra fatto apposta per far pace con i fan che erano rimasti molto male dalla pubblicazione del primo video “Make Me”. Infatti una prima versione, super sexy, diretta da David LaChapelle, era stata poi scartata a favore di una seconda decisamente più statica ed edulcorata, con il vivo disappunto dei die hard fan della stellina del pop.

C_2_fotogallery_3006640_1_image

Qui invece tutto sembra tornare al proprio posto, con immagini platinate e sensuali nel solco della miglior tradizione di Britney. Con anche alcune sequenze decisamente di impatto, come quella in cui la cantante cammina a quattro zampe su un tavolo per poi leccare un tavolo di fronte a un uomo in smoking.

Mariah Carey, bombastica per Natale

99-505840-000017Non poteva mancare la regina delle canzoni natalizie Mariah Carey al Rockefeller Center Christmas Tree Lighting, la cerimonia di illuminazione dell’albero di Natale più famoso di New York. Ingioiellata, microfono dorato e abito rosso con vistoso décolleté, la diva del pop ha affascinato i presenti. Ma qualcuno ha storto il naso per qualche imprecisione durante l’esecuzione di Mariah sulle note della sua hit “All I Want For Christmas Is You”.