“Ho rischiato di perdere il mio bambino perché cieca”, Annalisa Minetti choc in diretta dalla D’Urso

Annalisa Minetti, ospite di “Domenica Live”, presenta al pubblico di Barbara D’Urso il suo secondo marito Michele Panzarin e il libro “Rinasco”. La cantante racconta in televisione che è rinata dopo l’incontro con il suo fisioterapista che è diventato suo marito e ha dovuto lottare per l’affidamento del figlio Fabio, di otto anni.

Annalisa-minetti-cantante-586x436

 

Per Annalisa Minetti è stato difficile sentirsi dire che la sua cecità era un pericolo per il suo bambino, avuto con l’ex marito Gennaro Esposito. Rischiava di non poterlo crescere perché in molti credono che i non vedenti non siano persone autonome. Annalisa ha scritto tutto nel suo libro e in studio si è commossa pensando alla sua storia di madre.
Il nuovo marito rappresenta un uomo estremamente importante e che, tra le tante cose, l’ha anche aiutata ad affrontare dei momenti difficili, tra cui una bruttissima tendinite che l’aveva colpita. Michele è arrivato anche al momento giusto.

Selvaggia Lucarelli e la cellulite della Kardashian: “Tanto resta lì. Deponi le armi”

La cellulite di Kim Kardashian ha fatto parlare stampa e web e le foto che ritraggono la socialite in bikini con la cellulite le ha fatto perdere diversi fan sui social.
Sul caso è intervenuta anche Selvaggia Lucarelli dal suo account Facebook: “A me della cellulite sul culo della Kardashian frega meno di zero – ha scritto sul social – anche perché tra lei e le sue sorelle non c’è un pezzo di corpo e faccia che non sia stato limato, tagliato, cucito, strizzato, modificato, photoshoppato, quindi la domanda su cosa ci fosse di vero in lei non mi ha mai tolto il sonno.

kimk5

Il punto non è la cellulite e manco il fatto che abbia usato Photoshop per far credere a tutti di essere perfetta. Quello lo fanno più o meno tutte, capirai che novità. Non capisco lo stupore dalla stampa, per dire. Il punto è che Kim Kardashian insegna una cosa molto più pratica: puoi avere tutti i soldi che vuoi e trascorrere metà della tua vita tra chirurghi e massaggiatori, puoi provare tutte le creme e i trattamenti estetici più innovativi, puoi avere chi ti promette miracoli e chi ti garantisce che “non è cellulite, è ritenzione idrica”, ma nonostante tutto, la cellulite sul culo resta lì, piantata come lo studente davanti al carro armato in piazza Tienenmen.