Morto Johnny Hallyday, icona del rock francese

È morto questa notte Johnny Hallyday, una delle icone della musica francese. Il cantante e attore, scrivono i media locali, si è spento a 74 anni. Nel marzo scorso la rockstar aveva rivelato di avere un cancro ai polmoni. Ad annunciare la morte del cantante è stata sua moglie Laeticia in un comunicato affidato all’agenzia Afp. «Johnny Hallyday se ne è andato – ha scritto la donna -. Scrivo queste parole senza crederci. Ma a ogni modo è così. Il mio uomo non c’è più. Ci ha lasciati stanotte così come ha vissuto per tutta la sua vita, con coraggio e dignità».

FILE PHOTO: French singer Johnny Hallyday waves to fans attending a ceremony to promote his new album "Jamais seul" (Never alone) at the Virgin Megastore in Paris early March 28, 2011. REUTERS/Charles Platiau/File Photo - RC1D5894A250

Un mese fa, scrive ‘Le Mondè, l’artista era stato ricoverato per problemi respiratori e dopo sei giorni passati nella clinica Bizet a Parigi, aveva deciso di tornare a casa, a Marnes-la-Coquette. Johnny Hallyday, pseudonimo di Jean-Philippe Smet, era nato il 15 giugno 1943 a Parigi da padre belga e madre francese. Iniziò la sua carriera negli anni ’60 e in patria è considerato uno dei più grandi artisti dell’industria discografica. In una nota pubblicata stanotte, il presidente francese Emmanuel Macron ha espresso il suo cordoglio per la morte del cantante. «Tutti ci portiamo dentro qualcosa di Johnny Hollyday» ha detto Macron. In oltre 50 anni di carriera, Hallyday ha venduto oltre 100 milioni di dischi, sfornando successi come ‘Ma guelè, ‘Oh, ma jolie Sarah’ e ‘Que je t’aimè.

Brad Pitt condannato a pagare 565 mila euro a unʼartista francese

Smentite le voci che si rincorrono da tempo di una possibile riconciliazione tra Brad Pitt e Angelina Jolie, per il divo ci sono altri grattacapi da risolvere. L’attore è stato condannato a pagare 565 mila euro all’artista visiva Odile Soudant che era stata incaricata di illuminare la tenuta di Chateau Mirava, acquistata da una società riconducibile ai “Brangelina”. Dopo due anni di lavori la società di Pitt ha fermato tutto, fatture comprese….

C_2_articolo_3089720_upiImagepp

La decisione della corte d’appello di Parigi risale all’aprile scorso, racconta il quotidiano francese Liberation. Brad Pitt sarà costretto a sborsare un bel po’ di denaro all’artista francese Odile Soudant. Di quei 565 mila euro 60 mila solo per danno di immagine e reputazione.
L’artista visiva specializzata in installazioni luminose che dirige la sezione luci del prestigioso studio di Jean Nouvel (architetto che Brad ammira a tal punto da aver chiamato Shiloh Nouvel una delle sue figlie) era stata incaricata di illuminare la tenuta di Chateau Miraval, nell’Alto Var. Magione che una società riconducibile a Brad Pitt e Angelina Jolie acquistò nel 2008 per 45 milioni, dopo che per due anni la coppia aveva vissuto lì in affitto. Ma poi nel 2014, dopo oltre due anni di lavori regolarmente retribuiti, la società del divo decide di fermare tutto e di conseguenza anche i pagamenti. Motivo che ha spinto la Soudant a fare causa a Brad portando a casa la sua vittoria… e un bel po’ di soldi.

Kendall Jenner, top trasparente e stelline sul seno

Look audace per Kendall Jenner che a Parigi ha sbalordito per il suo top trasparente con seno a vista. La top model, sorellastra di Kim Kardashian, ha sfoggiato un outfit sexy e disinvolto: un bel giaccone di pelliccia sotto il quale si vedeva un top completamente trasparente con due stelle in posizione strategica per coprire i capezzoli.

C_2_fotogallery_3008421_4_image

Qualche giorno fa la Jenner aveva attirato l’attenzione su di sé per le labbra apparse misteriosamente più carnose del solito. Ma la sorella di Kim ha prontamente replicato a chi l’accusava di essersi ritoccata, di aver usato sapientemente la matita per le labbra tratteggiando un profilo più bombastico e un lucidalabbra che avrebbe regalato questo effetto pump. Ora ha distolto i pensieri dei fan con un nude look che lascia senza fiato…

Lady Gaga, décolleté generoso a Parigi

Poco importa che il calendario segni il mese di novembre. Le temprature in discesa non sono certo un problema per una star del calibro di Lady Gaga, che all’aeroporto di Charles de Gualle di Parigi ha sfoggiato una giacca animalier dalla scollatura profondissima.

C_2_fotogallery_3006828_2_image

Solo uno strategico bottoncino a proteggere il seno nudo dai flash dei fotografi, che avevano già avuto modo di immortalare il prosperoso davanzale sul red carpet degli American Music Awards. In quell’occasione la Germanotta aveva puntato su un ‘total white’ elegante ma allo stesso tempo malizioso, che aveva mandato in visibilio i fan.

Khloe Kardashian, ufficializzato il divorzio con Lamar Odom

E’ tornata single Khloe Kardashian, per lei niente più anello al dito, ma soprattutto niente più problemi con l’ex marito Lamar Odom che più di una volta le ha reso la vita difficile. Secondo TMZ i due il 21 ottobre hanno firmato i documenti per finalizzare il loro divorzio riuscendo a raggiungere un accordo anche sui beni condivisi.

1457695002-1457694970-khloe10

E’ sempre in fermento la grande famiglia Kardashian. Se Kim dopo il brutto spavento di Parigi si consola con un paio di orecchini dal valore di 45.000 dollari regalati dal marito per il suo 36esimo compleanno, Khloe è pronta a voltare pagina archiviando il matrimonio con Odom, il giocatore dei Los Angeles Lakers.
Quattro anni dopo le nozze, celebrate nel 2009, la Kardashian presenta la sua prima istanza di divorzio perché stanca della dipendenza dalle droghe del compagno. La richiesta rimane però sospesa fino all’ottobre del 2015 quando Lamar viene trovato privo di sensi in un night del Nevada a causa di un cocktail di droghe e alcool. Non bastano tre giorni di coma, durante i quali la Kardashian si prende cura di lui, per fare cambiare a Odom stile di vita. Ma sono sufficienti a Khloe per portare avanti la sua richiesta di separazione.
Nuovamente depositate a maggio 2016 tutti i documenti, la reginetta del reality deve aspettare per legge sei mesi prima di ottenere la firma del giudice. Ci siamo…

Mika e la “fuga” da XFactor: “Non puoi continuare a fare qualcosa che non ti appartiene”

“Qualche anno fa mi ero detto: io la Tv non la farò mai. E invece ho fatto un talent, che era di così alta qualità che mi ha permesso di rimanere me stesso in una situazione pericolosa, molto pericolosa”. Dopo il suo addio al talent, Mika racconta le sue impressioni su XFactor: “E poi, perché non puoi continuare per troppo tempo a fare qualcosa che non ti appartiene davvero – ha fatto sapere a “Vanity Fair” –  mi sono fermato.

fedez-cop

A quel punto c’è stata un’invasione di richieste, e io ho risposto a questa: Stasera CasaMika. Se va bene, bene, se no posso dire di aver provato a fare una cosa bella”.
Dell’Italia si è fatto un’idea precisa (“Di un posto pieno di contrasti e contraddizioni, e abitato da persone così diverse tra loro da non sembrare nemmeno connazionali. Ma è proprio questa diversità a dare una ricchezza culturale enorme. L’Italia per me è come una lunga porta, anzi un bellissimo corridoio, verso gli altri Paesi, e rappresenta benissimo la mia vita perché ci trovo qualcosa dei posti dove ho vissuto: Londra, Parigi, ma anche il Libano”) e per lui la casa è dovunque ci sia creatività: “Dove c’è un progetto e della creatività, lì io mi sento a casa. (…) La fuga dei cervelli è anche una fuga dello spirito: una generazione di ragazzi che sogna di scappare è una tragedia per il suo Paese.