Raoul Bova guida la squadra dei papà belli e bravi

Quando si dice dare il buon esempio… Ecco i papà vip che fanno emozionare le donne, che conquistano l’applauso e che insegnano che dividersi i ruoli li rende ancora più grandi. L’ultimo scatto social riguarda Raoul Bova. Icona di bellezza e di bravura per il suo ruolo di attore, dimostra che non se la cava male nemmeno quando corre dietro alla figlia Luna…
Imbocca la piccolina, mentre la mamma Rocio Munos Morales è uscita per un evento di lavoro.

C_2_articolo_3042759_upiImagepp

E cinguetta ironico: “Tranquillo papà… ripassa il copione, faccio da sola”. Ma a rubargli il cuore non è solo la piccola Luna, Bova si diverte anche con i suoi ragazzi, Alessandro e Francesco, in un selfie milanese scrive: “Three bova is megli che uan #risate”.
Francesco Facchinetti non è nuovo alle scenette familiari, impegnato a giocare con i suoi bambini. L’ultimo video social lo vede alle prese con il bagnetto di Leo e pare che l’ex Dj si diverta parecchio. E che dire di Marco Bocci? Gli scatti con i suoi piccoli Enea e pablo sono tenerissimi.
David Beckham passa dagli sport con i figli maschi, Romeo, 13 anni, Cruz, 11, e Brooklyn, 17, alle coccole con la principessina di famiglia, l’ultima nata, Harper, 5. Tomaso Trussardi si scioglie davanti alle biondissime Sole e Celeste, mentre Kevin Prince Boateng casca ai peidi del suo Maddox e Bernardo Corradi si divide tra la pizza con il primogenito davanti alla tv alle coccole da lettone con la più piccolina.

Emma Marrone: “Niente nozze, ma voglio un figlio”

L’uscita della sua autobiografia “Dentro è tutto acceso” e la partenza dell’Adesso Tour, tutto a distanza di pochi giorni. Momento d’oro per Emma Marrone che sulle pagine di “Chi” anticipa alcuni passaggi del suo libro in cui svela di desiderare una famiglia con dei figli perché, sottolinea “Mi vedo mamma”, affronta il delicato argomento della sua malattia, racconta il primo bacio, parla dei suoi amori e del rapporto con la madre e Maria De Filippi.”Nella mia vita non ho mai sognato il giorno delle nozze, l’abito bianco. Non mi ha mai sfiorato l’idea dell’ingresso in chiesa, della festa pomposa con gli invitati.

C_2_fotogallery_3004785_7_image

Al contrario, però, sogno una famiglia, dei bambini. Sia chiaro, è la promessa di per sé che mi fa paura. Sono dell’idea che bisogna stare insieme finché c’è qualità nel rapporto d’amore. Il “per sempre” mi fa paura, l’idea di deludere l’altra persona mi distrugge. Per tutti questi motivi non credo che mi sposerò. Però mi manca da morire sentire la parola “mamma” rivolta a me con lo sguardo dolce di una bimba o di un bambino. Mi vedo mamma, mi sento mamma, mi piacerebbe avere dei figli”.
Così Emma si racconta a cuore aperto nella sua attesissima autobiografia “Dentro è tutto acceso” (Mondadori Electa) che sarà in vendita dal 13 settembre, tre giorni prima del debutto a Milano del suo Adesso Tour. E il settimanale “Chi” anticipa i passi più importanti del libro: “Nella vita ho detto “ti amo” e tutti sono stati veri”, rivela infatti Emma. “Ma solo un “ti amo” conteneva la voglia di formare una famiglia, custodiva il desiderio di aver un figlio… E sia chiaro state parlando con una che nella sua vita ha ricevuto anche due di picche. Bisogna aver classe nel beccarsi i no, e anche nel portare le corna”.
La cantante è stata legata a uomini celebri come il ballerino Stefano de Martino, l’attore Marco Bocci e Fabio Borriello, fratello del calciatore Marco, ma dice: “Ho avuto fidanzati famosi, lo so. Ma questo è il mondo che frequento. Non avrei problemi ad amare un ragazzo che fa il muratore o qualsiasi altro lavoro. Non ho bisogno di essere mantenuta ma so, e credetemi che è così, che un ragazzo con una vita e un lavoro normali si farebbe dei problemi a farsi avanti con me… Eppure io sto bene se mi porti a bere un bicchiere di vino in un localino romano, a mangiare un gelato oppure al mare, sì, ma con il pattino”. Emma parla anche del rapporto con le due donne più importanti della sua vita, la madre Maria, “una donna meravigliosa, intelligente, dolce e gentile, ma allo stesso tempo dura, una tempra di ferro, un sergente che si impone ancora oggi e riesce a imporre il suo pensiero su di me”, e Maria De Filippi: “Per me è come una seconda mamma. Posso anche non sentirla per tre mesi, ma poi so che al “ciao” tra noi nulla si è interrotto. Mai. Maria è sempre sul pezzo anche quando pensi sia distratta. Lei è un vestito che sta bene su tutto”.