Tom Cruise, i retroscena: “Negli Anni 80 alternava Bibbia e sesso orale”

Gli Anni Ottanta per Tom Cruise sono stati all’insegna del sacro e del profano. A rivelarlo l’attore Curtis Armstrong, suo compagno di set nel film del 1983 “Risky Business”. Nel suo libro di memorie ha infatti raccontato: “Mi confessò che leggeva qualche passo della Bibbia ogni sera prima di dormire, ma una notte trovai una fila di ragazzine davanti alla sua porta. Sapeva destreggiarsi bene tra studi biblici e sesso orale”

C_2_fotogallery_3080066_0_imageLa star de “La rivincita dei nerd” ha messo nero su bianco tutti i retroscena dell’estate selvaggia passata con Tom Cruise. Negli estratti pubblicati da “Hollywood Reporter” racconta che “non era un segreto che Tom avesse una relazione con Rebecca De Mornay (sua partner nel film ndr.). Il flirt però finì sul nascere per la presenza di Harry Dean Stanton, con cui lei si vedeva e che era spesso sul set”.
La delusione d’amore spinse Cruise a tenersi impegnato nel tempo libero: “Quando gli chiedevo di unirsi per un drink mi rispondeva che doveva allenarsi e studiare le battute. Inoltre leggeva sempre qualche passo della Bibbia prima di andare a letto, mi diceva che lo faceva per rimanere sulla retta via”
Ma a quanto rivela Armstrong, Tom trovò consolazione anche fuori dalle sacre scritture. “Una notte tornai tardi e trovai tre o quattro ragazzine in fila fuori dalla sua camera. Pensai che si sarebbe arrabbiato per quelle ragazze sexy che interferivano con la lettura della Bibbia, quindi chiesi loro se potevo aiutarle in qualche modo” ha svelato. “Mi fissarono un attimo e poi vidi un’altra che usciva dalla camera aggiustandosi i capelli, mentre la prima della fila entrava: era un ragazzo che sapeva come far coincidere con successo gli studi biblici e il sesso orale”.

“Ho rischiato di perdere il mio bambino perché cieca”, Annalisa Minetti choc in diretta dalla D’Urso

Annalisa Minetti, ospite di “Domenica Live”, presenta al pubblico di Barbara D’Urso il suo secondo marito Michele Panzarin e il libro “Rinasco”. La cantante racconta in televisione che è rinata dopo l’incontro con il suo fisioterapista che è diventato suo marito e ha dovuto lottare per l’affidamento del figlio Fabio, di otto anni.

Annalisa-minetti-cantante-586x436

 

Per Annalisa Minetti è stato difficile sentirsi dire che la sua cecità era un pericolo per il suo bambino, avuto con l’ex marito Gennaro Esposito. Rischiava di non poterlo crescere perché in molti credono che i non vedenti non siano persone autonome. Annalisa ha scritto tutto nel suo libro e in studio si è commossa pensando alla sua storia di madre.
Il nuovo marito rappresenta un uomo estremamente importante e che, tra le tante cose, l’ha anche aiutata ad affrontare dei momenti difficili, tra cui una bruttissima tendinite che l’aveva colpita. Michele è arrivato anche al momento giusto.

Chiatti e Scamarcio, Karaoke scatenato dopo la cena

Karaoke scatenato per Laura Chiatti e Riccardi Scamarcio, i due protagonista del film “La cena di Natale”. L’occasione è una cena in un ristorante di Bari, dove si è svolta la prima nazionale del lungometraggio di Marco Ponti, tratto dal libro di Luca Bianchini.

Schermata-2016-11-29-alle-10.49.06

Ed è proprio lo scrittore che ha pubblicato il video sul proprio profilo Instagram. I due sono impegnati a cantare la celebre “Ti lascerò” di Anna Oxa e Fausto Leali. Mentre la Chiatti si esibisce in una prova canora di alto livello, sfoderando una voce sorprendente, Scamarcio appare più imbarazzato e meno predisposto al ruolo di cantante, Riccardo tra una boccata di sigaretta e l’altra prova infatti ad inserirsi a fatica, mentre Laura sfodera tonalità per lui irraggiungibili. “La cena di Natale”, da qualche giorno presente nelle sale con successo, è il sequel del precedente “Io che amo solo te”.

Freddie Mercury, 25 anni senza la voce dei Queen

E’ passato un quarto di secolo dalla scomparsa di Freddie Mercury, morto il 24 novembre 1991 una broncopolmonite aggravata da complicazioni dovute all’AIDS. In occasione dell’evento è uscito il 22 novembre “Somebody to Love: The Life, Death and Legacy of Freddie Mercury”, il libro di Matt Richards e Mark Langthorne che racconta la vita, la morte e la leggenda del mitico frontman dei Queen.

C_2_fotogallery_3006736_5_image

Dopo anni di indiscrezini, si sta inoltre concretizzando il biopic che si intitolerà “Bohemian Rhapsody”. Ad interpretare Mercury ci sarà Rami Malek (Mr. Robot), mentre Brian May e Roger Taylor (chitarrista e batterista dei Queen) saranno co-produttori del film. La sceneggiatura sarà invece affidata a Anthony McCarten (“La teoria del tutto”).

Emma Marrone: “Niente nozze, ma voglio un figlio”

L’uscita della sua autobiografia “Dentro è tutto acceso” e la partenza dell’Adesso Tour, tutto a distanza di pochi giorni. Momento d’oro per Emma Marrone che sulle pagine di “Chi” anticipa alcuni passaggi del suo libro in cui svela di desiderare una famiglia con dei figli perché, sottolinea “Mi vedo mamma”, affronta il delicato argomento della sua malattia, racconta il primo bacio, parla dei suoi amori e del rapporto con la madre e Maria De Filippi.”Nella mia vita non ho mai sognato il giorno delle nozze, l’abito bianco. Non mi ha mai sfiorato l’idea dell’ingresso in chiesa, della festa pomposa con gli invitati.

C_2_fotogallery_3004785_7_image

Al contrario, però, sogno una famiglia, dei bambini. Sia chiaro, è la promessa di per sé che mi fa paura. Sono dell’idea che bisogna stare insieme finché c’è qualità nel rapporto d’amore. Il “per sempre” mi fa paura, l’idea di deludere l’altra persona mi distrugge. Per tutti questi motivi non credo che mi sposerò. Però mi manca da morire sentire la parola “mamma” rivolta a me con lo sguardo dolce di una bimba o di un bambino. Mi vedo mamma, mi sento mamma, mi piacerebbe avere dei figli”.
Così Emma si racconta a cuore aperto nella sua attesissima autobiografia “Dentro è tutto acceso” (Mondadori Electa) che sarà in vendita dal 13 settembre, tre giorni prima del debutto a Milano del suo Adesso Tour. E il settimanale “Chi” anticipa i passi più importanti del libro: “Nella vita ho detto “ti amo” e tutti sono stati veri”, rivela infatti Emma. “Ma solo un “ti amo” conteneva la voglia di formare una famiglia, custodiva il desiderio di aver un figlio… E sia chiaro state parlando con una che nella sua vita ha ricevuto anche due di picche. Bisogna aver classe nel beccarsi i no, e anche nel portare le corna”.
La cantante è stata legata a uomini celebri come il ballerino Stefano de Martino, l’attore Marco Bocci e Fabio Borriello, fratello del calciatore Marco, ma dice: “Ho avuto fidanzati famosi, lo so. Ma questo è il mondo che frequento. Non avrei problemi ad amare un ragazzo che fa il muratore o qualsiasi altro lavoro. Non ho bisogno di essere mantenuta ma so, e credetemi che è così, che un ragazzo con una vita e un lavoro normali si farebbe dei problemi a farsi avanti con me… Eppure io sto bene se mi porti a bere un bicchiere di vino in un localino romano, a mangiare un gelato oppure al mare, sì, ma con il pattino”. Emma parla anche del rapporto con le due donne più importanti della sua vita, la madre Maria, “una donna meravigliosa, intelligente, dolce e gentile, ma allo stesso tempo dura, una tempra di ferro, un sergente che si impone ancora oggi e riesce a imporre il suo pensiero su di me”, e Maria De Filippi: “Per me è come una seconda mamma. Posso anche non sentirla per tre mesi, ma poi so che al “ciao” tra noi nulla si è interrotto. Mai. Maria è sempre sul pezzo anche quando pensi sia distratta. Lei è un vestito che sta bene su tutto”.

“Michael Jackson voleva sposare l’11enne Emma Watson. L’aveva vista in Harry Potter”

“Michael Jackson voleva sposare l’11enne Emma Watson prima di morire”, sono le parole di Conrad Murray, il medico del cantante condannato nel 2014 a 4 anni di galera per omicidio involontario.Fu lui a somministrare i farmaci che portarono il re del pop alla morte.

Daily-sun_Michael_Jackson-Emma_Watson_picture

Murray ha scritto un libro scandalo dal titolo “This Is It” in cui racconta le ultime verità scomode di Michael Jackson. Sembra che il cantante avesse perso la testa con l’allora protagonista di “Harry Potter” ed era pronto a tutto pur di averla anche se non sarebbe stato semplice a livello legale. “Michael avrebbe voluto che lo accompagnassi a fare visita al padre e a pianificare il matrimonio in occasione dei concerti a Londra”, scrive Murray. Prima di impazziere per Emma, Jackson aveva puntato gli occhi sulla 12enne Harriet Lester, figliastra del suo amico Mark Lester. Il libro sta suscitando molte polemiche.

George Clooney sogna la Casa Bianca e nasconde di essere omosessuale

Un curriculum perfetto per diventare presidente degli Stati Uniti. E nel piano c’è anche un matrimonio perfetto, proprio come quello con Amal Alamuddin. Secondo una autobiografia non autorizzata, pubblicata in Francia e anticipata dal settimanale Chi, George Clooney aspirerebbe alla Casa Bianca e per questo avrebbe nascosto la sua omosessualità.

caleb-style-amal-cannes

Secondo le clamorose anticipazioni di una documentatissima biografia non autorizzata, appena uscita in Francia, l’attore punterebbe alla Casa Bianca dal 2018.
Secondo il libro dal titolo George Clooney: une ambition secrète (Editions du Moment), il divo americano sogna di diventare presidente degli Stati Uniti e si sta costruendo un curriculum adatto per realizzare il suo sogno. Il matrimonio con Amal Alamuddin fa parte di questa strategia, come ne fa parte la manovra per mettere in ombra le sue relazioni omosessuali. A iniziare da quella con Waldo Sanchez, il bel parrucchiere biondo che ha affiancato George per una ventina d’anni.
A spifferare questi dettagli sono due intraprendenti giornaliste, Maëlle Brun e Amelle Zaïd, che firmano un libro documentato, quasi puntiglioso e citando fonti anche illustri, ma aggiungendo che si tratta pur sempre di indizi senza prove certe.

Fabrizio Corona presenta il libro a Roma: in sala ad ascoltarlo non c’è nessuno

Fabrizio Corona gira spesso ultimamente per la presentazione del suo nuovo libro “La cattiva strada”, ma qualcosa è andato storto martedì 28 giugno. L’ex re dei paparazzi è arrivato con ben due ore di ritardo al luogo d’incontro a Roma.Secondo ‘Dagospia’ alle 19.30 era poi atteso a Le Terrazze del Palazzo dei Congressi all’Eur.

Fabrizio Corona in tv Belen e Stefano

Eppure Corona non avrebbe rispettato l’impegno. Una volta arrivato non c’era nessuno ad ascoltarlo e i fotografi lo hanno criticato. “Eh Fabrizio, non si fa così, un po’ di rispetto!”, gli avrebbero detto.
Lui si è scusato: “Sapete come sono fatto ragazzi!”. Poi si è seduto, ha risposto alle domande e ha autografato i libri. “La cattiva strada” è un racconto ispirato alla sua vita, solo riflessioni e racconti privati, niente vicende giudiziarie. Lui spera che da questa autobiografia ne venga fuori una trasposizione televisiva.