Selvaggia Lucarelli e l’attacco ad Asia Argento: prima dello scandalo Weinstein svela…

FUNWEEK – Dopo le accuse di stupro di Asia Argento contro il produttore Weinstein, Selvaggia Lucarelli muove un nuovo attacco all’attrice parlando di quella petizione firmata anni fa, proprio dalla figlia di Dario Argento, a favore di Polanski, anche lui accusato e processato di stupro. Ecco tutti i dettagli e le reazioni degli utenti.

asia-argento-selvaggia-lucarelliIl caso Weinstein continua a far rumore. In Italia, sono le dichiarazioni di Asia Argento ad essere al centro del mirino di critici e giornalisti, in particolare da Selvaggia Lucarelli.
Dopo lo scoppio dello scandalo, la figlia di Dario Argento ha rivelato di essere stata anche lei violentata dal produttore, con il quale ha poi continuato ad intrattenere rapporti per i successivi 5 anni per paura di veder distrutta la propria carriera.

È la Lucarelli a rincarare la dose dopo un primo messaggio, nel quale scriveva apertamente contro l’attrice: “Vai a letto con un bavoso potente per anni e non dici di no per paura che possa rovinare la tua carriera. Legittimo. Frigni 20 anni dopo su un giornale americano raccontando di tuoi rapporti da donna consenziente tra l’altro avvenuti in età più che adulta dipingendoli come ‘abusi’. Meno legittimo”.
Ma stavolta la blogger è andata a scavare più a fondo, risalendo ad un caso di diversi anni fa, riguardante Roman Polanski. Il regista fu accusato di aver stuprato una ragazzina di 13 anni e condannato al carcere. Nel corso di una lunghissima storia processuale, diverse star di Hollywood firmarono una petizione in suo favore. Chi non poteva mancare all’elenco? Ma Asia Argento, ovviamente.
“Nel 2009 Asia Argento firmó la petizione pro-Polanski (stupratore di 13enni) – ha scritto la Lucarelli – assieme a #weinstein e altri. Noi che abbiamo delle perplessità sul suo racconto (relative alla sua relazione consensuale lunga 5 anni) facciamo apologia dello stupro. Però, sia chiaro, le petizioni a favore di uno stupratore non le firmiamo”.
Una nuova polemica, dunque, alla quale tuttavia non mancano già pareri controversi da parte dei fan. C’è chi accusa la Lucarelli di mettere in atto del bullismo nei confronti di Asia Argento e chi cerca di fare un distinguo tra il caso Weinstein e quello Polanski, poi perdonato dalla vittima.
Ancora una volta, sul web imperversa una guerra a suon di post. Chi avrà ragione? La Argento o la Lucarelli?

Salvini tradito, Sgarbi choc: “È stata tutta una sceneggiata. Ecco la verità…”

MILANO – A mettere un po’ di pepe sul presunto tradimento più piccante dell’estate ci pensa Vittorio Sgarbi. Il critico d’arte, in un’intervista al settimanale Chi, dice la sua sulla storia Salvini-Isoardi e lascia tutti senza parole: “È stata tutta una sceneggiata, ecco perché…”.

isoardi-salvini-sgarbi-cornutoCome riporta il sito ilGiornale, Sgarbi ritiene che quello di Elisa Isoardi – paparazzata a Ibiza mentre baciava un avvocato romano – più che un tradimento sia stata “una vendetta”.
“Mi son chiesto – spiega Sgarbi – così ingenua la Elisa? Così distratta da non poter amoreggiare in segreto? La sua mi è sembrata, invece, una dichiarazione di guerra, una vera e propria sceneggiatura concepita nel dettaglio. Le donne non sempre agiscono per istinto, ma conoscono meglio dei maschi il sapore della vendetta. Perché tanta crudeltà? Ma senza dubbio perché, come mi dicono i miei informatori, l’incontro con la marocchina Ahlam El Brinis in una discoteca veneta il 7 giugno aveva avuto un seguito privato anche se probabilmente non compiuto. Sui social l’episodio era stato commentato così: ‘Matteo Salvini sedotto dalla sexy modella marocchina’. La Isoardi, come ogni donna, ha pensato il peggio, non limitando l’interesse di Matteo a una forma di pura ammirazione e ha coltivato il legittimo sospetto. Poi, nel dubbio, si è vendicata. Che Salvini l’abbia fatto o non l’abbia fatto, la lezione c’è stata. E, avendola compresa, lui, con una straordinaria testimonianza di signorilità e autocontrollo, ha avuto il coraggio di non incazzarsi e di rinnovare a Elisa il suo amore: ‘Sono felicemente e serenamente insieme a Elisa… Come tante coppie noi viviamo gioie e problemi che risolviamo parlando tra di noi e non sui giornali. Quindi mettetevi l’anima in pace: ci vogliamo bene”.
Che ci sia davvero un lieto fine? Staremo a vedere…

Kate Middleton, è guerra con Pippa e mamma Carole. Ecco perché

LONDRA – Aria di burrasca in casa Middleton. Pare che Kate sia su tutte le furie con Pippa e mamma Carole. Ecco perché…

2573575_1822_collage_2017_07_20_6_Come riporta il sito Celebdirtylaundry.com, la Contessa di Cambridge non condividerebbe le manie di protagonismo di madre e sorella, che avrebbero presenziato a Wimbledon perfino più di lei. Pippa e Carole insomma cercherebbero di sfruttare in ogni modo il loro “status” di parenti della futura regina. E Kate sembrerebbe non gradirlo affatto.
Secondo il sito di gossip, la famiglia Middleton non sarebbe seconda alla famiglia Kardashian in quanto a manie di protagonismo. E Carol avrebbe perfino “placcato” Mirka Federer, la moglie del tennista, per rimendiare i biglietti per l’evento vip a cui sarebbe andata con Pippa.
Questo atteggiamento eccessivamente appariscente avrebbe infastidito non poco la futura regina. Rapporto incrinato? Staremo a vedere.

Pamela Anderson e Julian Assange fidanzati, lei conferma: “Sì, ci amiamo”

«Sì, amo Julian Assange e voglio combattere con lui la guerra per i diritti dell’uomo». Sono parole di Pamela Anderson, che conferma a Vanity Fair le voci sull’amore con il giornalista di Wikileaks. Nei piani per il futuro, una casa in Francia, insieme all’ultimo figlio di Julian.

1494510387392.jpg--anderson_assange

La scintilla, racconta l’ex bagnina di Baywatch, è scoccata grazie a Vivienne Westwood: «Ma quando l’ho incontrato, a più riprese, nella sua minuscola stanza nell’ambasciata dell’Ecuador – ricorda Pamela – mi sono accorta che non erano solo i suoi principi a interessarmi». E ora, la relazione tra i due «è talmente straordinaria e complicata che non saprei descriverla», racconta l’attrice, che difende il suo compagno dalle accuse di stupro: «Sono certa che Julian non abbia mai usato la violenza della quale è accusato. Non ci sono prove, a parte un preservativo rotto. È una montatura per estradarlo verso gli Stati Uniti, che vogliono distruggerlo. Per questo chiedo per lui asilo in Francia, come lo chiedo per tutti i rifugiati politici».

Assad e Putin terrorizzati. Non da Trump, ma dal video di Elena Santarelli

Assad e Putin sono terrorizzati. Non dai missili di Trump bensì da Elena Santarelli e dai suoi colleghi che stanno dando vita sui social alla campagna #EveryChildisMyChild.
“Basta con la guerra in Siria. Adesso non si può più tacere perché ogni bambino è il nostro bambino”. Un cartello con l’hashtag e una valanga di like su Facebook, Twitter, Instagram. Attori, calciatori, cantanti, presentatori in tanti ci stanno mettendo il faccione in primo piano.

41016139

Da Alessia Marcuzzi a Vanessa Incontrada, da Emma ad Alessandra Amoroso, da Fabio Volo a Pierfrancesco Favino. E ancora Miriam Leone, Elena Santarelli, Giuliano dei Negramaro, Martina Colombari, Luciana Littizzetto, Niccolò Fabi, Luca Argentero, Edoardo Leo, Anna Foglietta. Come se bastasse un ciak per interrompere il conflitto che ha devastato uno dei Paesi più belli del mondo. Evidentemente una ventata di qualunquistica pubblicità sui social non guasta mai.
Di diverso avviso sono le campagne mirate ai vergognosi fenomeni di casa nostra che vanno combattuti ed estirpati. Tipo la campagna di sensibilizzazione a fianco delle donne #maipiunemiche di Federica Ferretti con Gemma Favia prima testimonial. O ancora le campagne che si impegnano contro il bullismo. Ce ne sono diverse, tutte efficaci. A cominciare dal programma su Raidue e dall’iniziativa nazionale contro il bullismo e il cyberbullismo a scuola dal titolo Un Nodo Blu – le scuole unite contro il bullismo, lanciata dal ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.
Con uno spot che fa molto più effetto della strofa recitata a pappagallo contro la guerra in Siria. Si vede un ragazzo, il classico secchione, che viene aggredito e insultato dai compagni di classe. “Eccolo il verme che non passa mai i compiti” e giù botte, calci e insulti, con tanto di video sullo smartphone. E la prof Ambra Angiolini che lancia lo slogan, ben più efficace di tanti altri: “rimanere indifferenti equivale a essere complici”.

Brad Pitt invita a cena l’ex moglie Jennifer Aniston: ecco cosa le ha risposto…

Bello, bellissimo, peccato però che nessuna lo vuole in questo periodo. Brad Pitt, dopo la fine del suo matrimonio con Angelina Jolie, ha invitato la sua ex moglie Jennifer Aniston ad andare a cena fuori: l’attrice però, lasciata proprio da Pitt qualche anno fa, ha deciso di declinare l’invito.

jennifer-aniston-e-brad-pitt-480399_w650Entrambi si trovavano a Londra: Pitt per presentare il suo ultimo film, “Allied – Un amore nell’ombra”, con Marion Cottillard ambientato durante la Seconda guerra mondiale. Jennifer Aniston, invece, si trovava nella capitale britannica per promuovere sulla Bbc ‘La festa prima delle feste’, il suo ultimo film diretto insieme a Josh Gordon e Will Speck.  “Si sono sentiti e hanno avuto una breve conversazione – ha riferito un testimone al magazine britannico Heat -. Ma Jennifer, che è sposata con l’attore Justin Theroux, si sarebbe scusata con Brad, affermando che le avrebbe fatto piacere incontrarlo, ma di non avere tempo. Lei è felice del suo matrimonio e vedere Brad sarebbe un insulto a Justin. Lei sa che ora l’unica cosa che conta è il suo matrimonio”.

Rocco vs Madonna, guerra social: “Felice di non vivere più con lei…”

Sembrava essersi placata la polemica tra Madonna e l'”inquieto” figlio adolescente Rocco Ritchie. Ma pare che il sedicenne, da poco arrestato per possesso e uso di cannabis, non riesca proprio a tollerare la mamma popstar, nonostante le sue dichiarazioni d’amore nei confronti del figlio. Ad un video postato dalla cantante a tavola con gli altri due figli, mentre scherza con il cibo, che le esce dalla bocca, lui risponde: “Sono felici di non vivere più con lei…!”

C_2_articolo_3043670_upiImagepp

Video e commenti sono stati immediatamente rimossi da ambedue le parti. Resta però l’astio e il vetriolo dell'”impertinente” giovanotto nei confronti della madre, che, a poche ore dall’arresto del figlio ha rilasciato una dichiarazione da mamma comprensiva: “Lo amo molto e farò tutto il possibile per dargli il sostegno di cui ha bisogno”.
Rocco non sembra aver colto l’offerta di pace e solidarietà della madre. Il sedicenne vive ormai da mesi nella capitale britannica col padre Guy Ritchie. Una scelta mal digerita da parte di Madonna che, nei mesi scorsi, si era rivolta ad un giudice per riportarlo con se’ a New York. Poi, lo scorso settembre, era stato raggiunto un accordo in cui consentiva all’ex marito la custodia del figlio.
A Rocco però non sembra essere bastato. “Sono così felice di non vivere più lì con lei”, non ha esitato a scrivere il ragazzo a commento del video postato dalla madre come mannequin challenge (“la sfida del manichino”), dove Madonna si diverte a tavola con i figli David, 11 e Mercy 10, in una sorta di gara a chi fa facce più buffe e “oscene” col cibo in bocca.
I fan non hanno esitato a chiedere a Rocco le ragioni della sua scortesia nei confronti della madre. La sua risposta è stata più che eloquente e …da perfetto teenager inquieto: una serie di faccine che ridono!