Gigi D’Alessio picchiò i paparazzi: chiesti tre anni per il cantante

La Procura di Roma ha chiesto una condanna a tre anni di carcere per il cantante Gigi D’Alessio, accusato di rapina. Si tratta una vicenda che risale all’11 gennaio del 2007: una lite scoppiata fuori l’abitazione dell’artista tra lo stesso D’Alessio, il suo assistente e due fotografi che cercarono di immortalare la sua residenza.

1472718001228.jpg--gigi_d_alessio_e_finito_sul_lastrico___non_ho_piu_un_soldo__ecco_cosa_faro_adesso_A chiedere la condanna il pm Cristiana Macchiusi davanti ai giudici della prima sezione penale. La sentenza è attesa per il 22 giugno. Nel corso della scorsa udienza D’Alessio, difeso dall’avvocato Francesco Compagna, si era difeso negando la rapina: «Non è certo mia abitudine litigare, ero a casa mia all’Olgiata e fui avvertito dai custodi che erano stati allontanati due paparazzi che cercavano di fotografare la mia abitazione. Loro si misero di fronte a casa mia, appostandosi sulla braccianese da dove si vede bene la mia casa».
D’Alessio ha aggiunto che «di fronte alla loro insistenza, decise di affrontarli uscendo da casa assieme al suo assistente, volarono delle parole grosse quando incontrò i due paparazzi. Ci fu anche una colluttazione: »io chiedevo le fotografie ma mi dissero che non avevano fotografato nulla. Le macchine fotografiche – ha concluso – non le presi per impadronirmene ma furono i fotografi a consegnarmele per dimostrare che non avevano fatto foto. I borsoni con gli apparecchi li diedi poi ai carabinieri che hanno fatto un regolare verbale«.

Scandalo a corte, Buckingham Palace bacchetta Pippa. Ecco perché…

LONDRA – Continua la luna di miele di Pippa Middleton e del marito miliardario James Matthews. Ma qualcosa avrebbe fatto storcere il naso a Buckingham Palace…
Il settimanale Chi è riuscito a pizzicare i due piccioncini durante una lussuosa cenetta. La coppia sta girando mezzo mondo, dalla Polinesia all’Australia (dove avrebbero alloggiato in una suite da 12mila euro a notte). Ma proprio questo sarebbe il punto, la regina non gradirebbe tanto sfarzo.

pippa_13185222

“Un viaggio di nozze che sembra più un royal tour – si legge sul settimanale – vista la lunghezza, l’esclusività dei luoghi visitati (dalla Polinesia all’Australia dove hanno alloggiato in una suite da 12mila euro a notte) e il codazzo di fotografi che segue i novelli sposini. Un viaggio di nozze che contempla anche eventi mondani, come il matrimonio in grande stile degli amici Jöns Bartholdson e Anna Ridderstad, celebrato a Stoccolma, dove hanno partecipato i vip di mezza Europa. Tutta questa attività, però, inizia a far storcere il naso a Buckingham Palace che desidererebbe dalla sorella della principessa Kate un profilo leggermente più basso”. Lo riporta il sito Il Giornale.