U&D, Mattia Marciano e Vittoria Deganello: “Per lei ho lasciato la trasmissione. Ora una famiglia”

Sono felice di come siano andate le cose, non potevo desiderare una conclusione migliore per il mio trono!”. Non si pente della sua scelta l’ex tronista Mattia Marciano, che ha lasciato anzitempo” Uomini e donne” dopo aver conosciuto la corteggiatrice Vittoria Deganello: “Invece no – ha spiegato a “Vero” – non appena ho capito che la mia scelta sarebbe stata Vittoria, ho preferito non indugiare oltre.

Mattia-Marciano-e-Vittoria-DeganelloLo so che altri al posto mio avrebbero preferito restate in trasmissione per farsi vedere in televisione, ma per me non è stato affatto così. Il mio obiettivo, a Uomini e donne, era quello di trovare la donna giusta per me e non appena mi sono reso conto che Vittoria era la persona che stavo cercando, ho fatto di tutto per non lasciarmela sfuggire. Anche perché vedevo Vittoria in difficoltà, era palese che tra di noi fosse nato un bel sentimento e non aveva senso far finta di nulla”.
I primi giorni di fidanzamento non l’hanno deluso (“Come in una favola, sono stati bellissimi. Io ho iniziato a conoscerla gradualmente il suo mondo e lei è entrata nel mio. Ho avuto modo di incontrare le persone a lei più care e devo ammettere che mi hanno fatto un’ottima impressione”) e non mancano progetti di lungo periodo: “Non vedo l’ora di poter costruire con lei una bella famiglia tutta nostra. Credo che una persona nella vita possa ricevere grandi soddisfazioni nella sfera professionale, ma sono i traguardi raggiunti sul fronte privato a dare senso alla nostra esistenza”.

Harry e Meghan verso il matrimonio: caccia all’amica che li ha fatti conoscere a un appuntamento al buio

LONDRA – Le nozze tra il principe Harry e l’attrice americana Meghan Markle riempiono le pagine dei giornali di tutto il mondo. L’annuncio del nuovo “royal wedding” in maggio al Castello di Windsor è arrivato due giorni fa e ora è caccia all’amica che ha fatto da Cupido nella storia d’amore.

1511885743152.jpg--principe_harry__e_meghan_markleSull’identità di colei che 16 mesi orsono li ha fatti incontrare in un ‘blind date’ le testate si dividono. Gli interessati ne hanno accennato in un’intervista senza farne il nome: parlando, appunto, semplicemente di “un’amica”. Per il Times in ogni caso non sembrano esserci dubbi. Si tratterebbe della stilista Misha Nonoo, americana come lei, ma buona conoscente anche di lui. E per rendere più suggestiva l’ipotesi la mostra in foto proprio assieme a Meghan.
Il Daily Telegraph (come il Mail) segue tuttavia un’altra pista. E, sia pure con il punto interrogativo, fa il nome di Violet von Westenholz, grande amica di Harry, discendente di una famiglia aristocratica britannica d’origine tedesca e figlia del barone Piers, ex sciatore e intimo del principe Carlo. Anche lei debitamente ritratta sorridente con la Markle. Da sottolineare, infine, come sia in grande evidenza su diversi media del Regno la notizia dell’annuncio ufficiale di ieri che la futura sposa prenderà – non senza passare per le ‘procedure previste’ – la cittadinanza britannica.

Annalisa Minetti di nuovo incinta, qualche mese fa l’aborto spontaneo

Mesi dopo il dramma della fine della gravidanza Annalisa Minetti non si è fatta abbattere, è ripartita da Tale e Quale show come concorrente e ora può sorridere: è di nuovo incinta, aspetta una bimba e si chiamerà Elena.

annalisa-minetti-jpgLa musica, lo sport e lo spettacolo. E ora anche la famiglia. Annalisa Minetti è un fiume in piena, non si arrende mai e riparte sempre con maggiore forza. Sposata con Michele Panzarino dal 2016, diventerà mamma per la seconda volta.
Nove anni fa nacque il suo primogenito Fabio, ora aspetta una femminuccia che si chiamerà Elena in onore della suocera.

Fabrizio Frizzi e la malattia, la decisione toccante della moglie Carlotta

È quasi passata una settimana dal malore che ha colpito Fabrizio Frizzi lo scorso lunedì mentre era in studio per le prove de L’Eredità. Il conduttore è ancora ricoverato e sono state tante le manifestazioni d’affetto nei suoi confronti.

maxresdefault (7)La famiglia di Frizzi ha dichiarato di aver apprezzato la vicinanza di fan e colleghi, ma ha chiesto di ripettare il massimo riserbo. La moglie di Fabrizio Frizzi, Carlotta Mantovan, non ha voluto rilasciare dichiarazioni e si è chiusa in un toccante silenzio senza mai abbandonare il marito.
Auguri su Twitter anche da Domenica in. “Forza Fabrizio”, così hanno iniziato la trasmissione di domenica 29 ottobre Cristina e Benedetta Parodi, postando anche un tweet.

La verità di Muccino: «Weinstein? Non solo a Hollywood, quelli come lui sono dovunque»

A Ischia, nella magnifica villa a picco sul mare di Forio dove sta girando da più di un mese, Gabriele Muccino si sente come Ulisse a Itaca. «A casa tutti bene» è il film del ritorno in Italia dopo la grande avventura americana, è il ritorno ai temi che sente più vicini e che nutrono da sempre il suo cinema: la famiglia, l’esplosione dei sentimenti, i conflitti, le emozioni.

C_2_articolo_3102349_upiImageppMa è segnato, questo ritorno, dall’esperienza inevitabile del tempo trascorso, ed è spesso un bene, un balsamo dell’anima: raccontando con foga fluviale la storia di «un film corale 2.0», parlando di sé Muccino usa più volte la parola «pacificato». Dice: «Ho elaborato tutto ciò che la vita mi ha tolto e mi ha dato». Alle spalle i contrasti con il fratello Silvio, i dodici anni a Hollywood, i rapporti con le major, gli alti e bassi del successo. «Ho elaborato. Il cinema è la mia cura, invece di andare dall’analista mi metto a scrivere una sceneggiatura e mi sento risolto».

Abbronzato, dimagrito, sorridente, seguito amorevolmente dalla moglie Angelica, costumista del film, e dalla figlia bambina Penelope, sul set il regista di «L’ultimo bacio» e «La ricerca della felicità» si muove come un patriarca benevolo. Al centro di «A casa tutti bene» una grande famiglia allargata che si riunisce per festeggiare le nozze d’oro dei genitori Stefania Sandrelli e Ivano Marescotti; figli, nonna, generi e nuore, nipoti e cugini, ex mogli e mariti fedifraghi, interpretati dal meglio del cinema italiano: Pierfrancesco Favino e Stefano Accorsi, Claudia Gerini e Sabrina Impacciatore, Valeria Solarino e Carolina Crescentini, Massimo Ghini e Giampaolo Morelli, Gianmarco Tognazzi e Gianfelice Imparato, Sandra Milo e Giulia Michelini. Tutti insieme, appassionatamente, con le migliori intenzioni e l’abito da cerimonia in valigia. Ma una tempesta improvvisa li costringe a fermarsi sull’isola per tre giorni e la convivenza forzata dà la stura a inquetudini, infelicità, tradimenti e gelosie. «Tutti sono costretti a confrontarsi con il passato e con i propri demoni», spiega Muccino. A togliersi la maschera e a guardare negli occhi la vita. «La storia è un crocevia di passioni e di spasmi febbrili verso la possibilità di essere più felici e meno vulnerabili». E la famiglia, che cosa rappresenta, oggi, per Muccino? «È il villaggio primordiale, il luogo da cui si parte e a cui si torna. Si fugge per non assomigliare ai propri genitori, alla fine diventiamo incredibilmente simili a loro. I miei film precedenti erano come tasselli di un mosaico, questo li racchiude tutti».
Nel salone bianco e azzurro di villa Gancia si gira una scena d’insieme: «Siamo pronti? Allora andiamo…» dice allegra la Sandrelli uscendo nel sole del patio con il codazzo dei parenti. Ischia, tutt’intorno, è un’esplosione di colori e di profumi. Muccino ha girato anche al Castello Aragonese, a Sant’Angelo e in altri posti di grande bellezza, ma sullo schermo l’isola non avrà nome: «Dovevamo dare l’idea di un luogo piccolo, dal quale fosse impossibile evadere, l’abbiamo costruito mettendo insieme le tante magnifiche location di Ischia». Fare un film, spiega, significa sempre mettere in gioco una parte importante di sé. «Questo ritorno in Italia dopo la lunga parentesi negli Stati Uniti mi racconta moltissimo, nel film c’è la mia visione del mondo e delle relazioni umane. Un’autenticità che non finisce di stupirmi. Ne avevo bisogno, come regista e come uomo». La lezione più importante imparata a Hollywood, qual è? «Che tutto è relativo e tutto può succedere. Il viaggio è un’esplorazione della vita in tutti i sensi. Io ho viaggiato e ho conosciuto me stesso in maniera imprevedibile». Tra i pochissimi italiani ad aver lavorato con le major, che idea si è fatta del caso Weinstein? Sorpreso dallo scandalo sessuale che ha travolto l’ex mogul della Miramax? «Non è stata una sorpresa, ma è sorprendente l’aspetto violentissimo e criminoso delle azioni. Che ci fosse questa corte intorno a Weinstein è addirittura una non-notizia». Dobbiamo aspettarci altri casi, ci sono in giro altri Weinstein, secondo lei? «Ce ne sono ovunque, non c’è bisogno di andare fino in America per trovarli».
L’Italia di oggi, con i suoi cambiamenti, le lacerazioni e gli strappi, nel film si vedrà poco: «Nelle relazioni umane le dinamiche non cambiano né la storia racconta un tempo specifico. La tempesta isola i nostri personaggi dal mondo esterno, poi l’arrivo sulla terraferma li riporterà nella caotica esistenza quotidiana». Ma questa, semmai, è un’altra storia.
«A casa tutti bene», prodotto dalla Lotus con Rai Cinema, musiche di Nicola Piovani, uscirà il 14 febbraio, a San Valentino e l’idea al regista piace moltissimo: «In fondo parliamo d’amore, no?». I cinquant’anni compiuti a maggio lo fanno sentire come «un Ulisse più anziano, capace di guardare e raccontare le cose in modo più oggettivo, o meglio, meno impulsivo». Ma le passioni restano. Con Ischia, per esempio, confermata come location anche dopo il terremoto di agosto, il legame è antico e sotterraneo: «Mia madre è nata sull’isola ed io ci sono venuto tante volte in vacanza da piccolo. Poi mio padre, qualche giorno fa, mi ha raccontato che sono stato concepito proprio a Forio. E così sono tornato, senza saperlo, al Big Bang della mia esistenza».

Alessia Marcuzzi: “Sono irrequieta, è dura starmi vicino”

Uno spirito libero, irrequieto, alla ricerca di entusiasmo e sempre pronto al piano B. Alessia Marcuzzi si racconta al Corriere della Sera e svela la sua anima vivace: “Non ho fatto come mamma e papà, che si sono fidanzati a 16 anni e sono ancora insieme: un modello che mi piaceva ma non ho saputo replicare. Non riesco a placarmi”.

C_2_articolo_3101838_upiImageppDue figli da due uomini diversi e dice: “Non sono mai stata con qualcuno se non mi andava. Ma a un certo punto bisogna sapersi fermare: non si possono provare le farfalle nello stomaco per sempre”.
Presentatrice, imprenditrice, mamma e donna sempre pronta a mettersi in gioco. “Essere così curiosa non mi rende serena: è come se non fossi mai del tutto soddisfatta, cerchi sempre qualcosa che ti entusiasmi di più”. Quando ha conosciuto Simone Inzaghi pensava di sposarsi e di fare la mamma. “Ero la casalinga perfetta” ammette. Poi l’occasione da prendere al volo e lei l’ha presa: “Dal nulla mi chiamarono per condurre Le Iene”.
Libera di scegliere e consapevole, la Marcuzzi dice al Corriere: “Non mi sono mai sentita intrappolata dalle mie scelte, ma ora so che in coppia un po’ di sforzo bisogna farlo. Poi io sono matta, è dura starmi vicino: per me deve essere sempre tutto wow… Ho vissuto intensamente e vedo i miei ragazzi sereni in questa famiglia allargata”. E non è facile creare un’armonia così: “Merito delle donne intelligenti con cui ho a che fare, e mi riferisco alle nuove compagne dei padri dei miei figli…”.

Grande Fratello Vip, il dramma di Giulia De Lellis: “Ho perso mia zia durante il terremoto di Amatrice”

Al Grande Fratello Vip si affrontano anche argomenti seri. Lo spunto lo offre Giulia De Lellis che in uno dei day time ha raccontato il dramma che ha colpito la sua famiglia.
Lo scorso anno Giulia ha perso sua zia, Wilma, a seguito del terremoto che ha devastato il Centro Italia.

3247120_2242_gfvip_giulia_de_lellis (1)

La donna è morta sotto le macerie della sua casa di Pescara del Tronto, mentre lo zio e i cugini si sono salvati: “Siamo triplicati dentro casa con due bambini piccoli”.
Il racconto della fidanzata di Andrea Damante è pacato, senza lacrime o pietismi, ma riesce a coinvolgere tutti gli inquilini.
Anche la Blasi è rimasta colpita da questa storia e ha voluto fortemente che venisse riproposta questa sera in diretta su Canale 5.

Romina Power, nostalgia degli Anni 80: ecco le vecchie foto con Al Bano

Dopo quarant’anni dal loro primo album insieme, Al Bano e Romina Power sono ritornati a essere una coppia artistica affiatata, che sa trasmettere l’emozione di sempre sul palco. Il cantante pugliese ha definito “vitale” questa rinnovata intesa, mentre per Romina “è come ripassare i bei tempi del passato guardando al futuro”.

C_2_articolo_3092679_upiImageppE proprio l’artista americana, su Instagram, condivide vecchi scatti con l’allora suo marito, raccogliendo migliaia di like.
Romina Power pubblica inizialmente un’immagine con Al Bano a Tulum, negli anni Ottanta, mentre gli dice come posizionarsi per fotografarlo. Nel secondo post, invece, i due si fanno immortalare in costume. I fan apprezzano nel rivedere quelle immagini simbolo del sentimento d’amore e poi d’amicizia che li ha legati: “E’ una bellissima foto, qui rappresentate l’amore puro. Oggi invece, nei vostri concerti, rappresentate l’amore familiare. Anche se ormai si è trasformato, il legame che vi unisce è puro”.
Come spiega la stessa Romina Power, nella terza e ultima foto da lei pubblicata è presente “la casa costruita insieme” ad Al Bano “dove ho vissuto trent’anni della mia vita e dove sono nate due delle mie figlie”. Anche in questo caso gli estimatori della coppia artistica si commuovono davanti allo scatto: “Una bellissima casa con due stupendi ragazzi innamorati che hanno messo su una famiglia meravigliosa. Nonostante la tempesta nel mio cuore voi siete e resterete per sempre così, uniti in un amore, magari un po’ diverso oggi, ma sempre uniti nel profondo del vostro cuore. Un grande amore come il vostro non finisce veramente mai!”.
L’artista pugliese, che a maggio scorso ha compiuto 74 anni, continua a far sognare con la sua inconfondibile voce. “Aver visto il successo degli ultimi concerti di Vasco Rossi o di Gianni Morandi” gli ha fatto venire la voglia di “solidificare il rapporto con l’Italia, dopo essere stato molto all’estero”, vivendo con emozione ogni concerto: “Quando finirà l’emozione – ha detto prima dell’esibizione sul palco della Cavea, a Roma – appenderò la voce al chiodo”.
L’attrice e cantante americana ha poi ricordato le sue emozioni giovanili in compagnia di Al Bano, ma non ha ceduto alle provocazioni pre-concerto dei giornalisti: “Nostalgia canaglia? Di cosa?”. La loro unione, infatti, non è un matrimonio ma solo un’intesa “musicale”, ossia quella di un duo che ha saputo stupire il pubblico dopo aver ritrovato una serenità dopo un periodo di incomprensioni. “Noi siamo per la libertà degli altri: niente ci appartiene, neppure la nostra stessa vita, e quindi dobbiamo rispettarci” – ha spiegato Romina.

Chicca e Giovanni, prima vacanza con la piccola Ginevra

Gli ex gieffini Chicca e Rocco, dopo l’arrivo di Ginevra, sono ancora più uniti e innamorati. Negli scatti pubblicati da Nuovo Tv si vede la famigliola in spiaggia a Porto Cervo, mentre si gode il tramonto. I due neo-genitori hanno occhi solo per la loro bimba e la riempiono di attenzioni e coccole. Non trascurano però la loro vita di coppia e, approfittando del riposino, si scambiano lunghi e appassionati baci in riva al mare.

C_2_articolo_3090281_upiImageppCome tutte le mamme, anche Chicca ha le sue insicurezze e non teme di mostrarle: “Le paure ci sono, è così piccola e indifesa. La felicità fa a pugni con l’insicurezza, sarebbe da ipocriti fingere il contrario. Quando Ginevra è tra le mie braccia però trovo un equilibrio”. Al settimo cielo anche il papà, che via Instagram ha raccontato come è cambiata la sua vita. “Un figlio è una cosa straordinaria e bellissima. Ho capito che la famiglia viene prima di ogni altra cosa”.

Kate Middleton, è guerra con Pippa e mamma Carole. Ecco perché

LONDRA – Aria di burrasca in casa Middleton. Pare che Kate sia su tutte le furie con Pippa e mamma Carole. Ecco perché…

2573575_1822_collage_2017_07_20_6_Come riporta il sito Celebdirtylaundry.com, la Contessa di Cambridge non condividerebbe le manie di protagonismo di madre e sorella, che avrebbero presenziato a Wimbledon perfino più di lei. Pippa e Carole insomma cercherebbero di sfruttare in ogni modo il loro “status” di parenti della futura regina. E Kate sembrerebbe non gradirlo affatto.
Secondo il sito di gossip, la famiglia Middleton non sarebbe seconda alla famiglia Kardashian in quanto a manie di protagonismo. E Carol avrebbe perfino “placcato” Mirka Federer, la moglie del tennista, per rimendiare i biglietti per l’evento vip a cui sarebbe andata con Pippa.
Questo atteggiamento eccessivamente appariscente avrebbe infastidito non poco la futura regina. Rapporto incrinato? Staremo a vedere.