“Verissimo”, Al Bano: “Sono ancora assieme a Loredana Lecciso”

Alla conduttrice Silvia Toffanin, il cantante si confida apertamente sulla sua vita privata. E annuncia: “La fabbrica dei figli è chiusa”
“Sto vivendo una fase eccezionale con Loredana Lecciso.

C_2_articolo_3096369_upiImageppLei è molto più saggia e colta di quello che gli altri possono pensare”. Lo ha detto Al Bano, ospite della puntata di “Verissimo” di sabato 23 settembre. Il cantante si confida su Loredana: “Eravamo arrivati a un passo dal dirci addio, ma onestamente né io né lei abbiamo avuto la forza di separarci”. E specifica: “In nome dei nostri figli, e non solo per quello, siamo ancora insieme”.
Il “leone di Cellino” parla anche della sua ex-compagna Romina Power e dice: “Ho accettato con grande dolore che Romina se ne andasse. In quel periodo ho mangiato veleno”. E alla domanda della conduttrice Silvia Toffanin che gli chiede se abbia mai pensato di farla finita, risponde: “Devo confessare che qualche volta ho avuto un brutto pensiero, ma poi mi sono detto che ero scemo”.
Anche con l’ex moglie, dopo la tempesta della separazione e gli anni di silenzio, sembra essere tornato il sereno. A tal proposito confida: “Io e Romina abbiamo trovato un bel modus vivendi attraverso la musica. L’amore può finire, ma il rispetto no e noi abbiamo recuperato il nostro rapporto”. E chiosa: “Siamo una coppia molto ben affiatata sul palco. Lei ha fatto le sue scelte e io le ho accettate”.
Infine, Al Bano – che afferma: “La fabbrica dei figli per me è chiusa” – sembra pronto, invece, per avere tanti nipotini: “Non vedo l’ora di diventare nonno, ma non ci sono avvisaglie”.

Anna Tatangelo e Gigi d’Alessio in crisi, ecco la verità di Claudio, figlio del cantante

Gigi D’Alessio e Anna Tatangelo hanno ammesso in una nota ufficiale di essere in crisi. Ora a dire la sua è il figlio del cantante Claudio D’Alessio.

2590502_1913_collage_2017_07_29_1_ (1)Sull’ultimo numero del settimanale “Dipiù”, in edicola da oggi, sabato 29 luglio 2017, il giovane spiega: “Mi dispiace, mi dispiace tantissimo… Anzi, la grande crisi tra mio padre Gigi e Anna è stato anche anche per me un fulmine a ciel sereno, un dolore che mi ha spiazzato…Probabilmente non avevo capito. Il fatto è che io viva la vita lontano da loro mi ha portato a non vedere certe cose”.
Claudio, figlio del precedente matrimonio, è ovviamente legato a suo padre ma anche ad Anna e spera in una riconciliazione: “Sì, me lo auguro, magari tutto rientra e allora questo periodo sarà solo un brutto ricordo”. D’altro canto ne hanno superate tante, a partire dal periodo iniziale in cui molti non vedevano di buon occhio quella relazione.

Madonna a Sharon Stone: “Sei mediocre”. Lei risponde: “Sono tua amica e ti voglio bene…”

“Cara Madonna… Sappi che sono tua amica… ti voglio bene e ti adoro e non mi farò mettere contro di te da nessuna invasione nei nostri personali percorsi…”. Sharon Stone risponde con eleganza e signorilità all'”amica” Madonna, che in una lettera, scritta a mano negli anni ’90 e pronta per essere messa all’asta, definisce l’attrice di “Basic Instinct” e Whitney Houston “orribilmente mediocri”…

glamour-sul-red-carpet-a-cannes-con-madonna-e-sharon-stone-la-cantante-ha-presentato-il-documentario-i-am-because-we-are-61114

La vicenda sta facendo non poco scalpore nel mondo dello spettacolo e dello showbiz, anche se Madonna non ha ancora né smentito né confermato il contenuto della lettera. Si tratta di una missiva, scritta a mano dalla “Material Girl” circa 25 anni fa e indirizzata all’attore John Enos. Un lungo sfogo in cui la cantante, che non stava vivendo un momento felice della sua vita, esprime rancore nei confronti di alcune sue “colleghe” più fortunate: “È frustrante leggere che Whitney Houston ha la carriera musicale che io vorrei avere e Sharon Stone ha la carriera cinematografica che non avrò mai. Non perché voglio essere come loro, preferirei morire, piuttosto. Ma sono così orribilmente mediocri e sono sempre usate come paragoni e parametro di misura per umiliarmi. Tutto quello che faccio è originale e unico: ho messo così tanto di me nel mio lavoro e mi ha solo portato dolore e dolore… Non so se posso continuare il gioco per farmi accettare”.
Non si sa esattamente se la lettera, le cui pagine originali, verranno messe all’asta il 19 luglio da Darlene Lutz, ex consulente d’arte della cantante, sia stata pubblicata con il permesso di Madonna, quel che è certo è che Sharon Stone non ha esitato a rispondere all’amica sui social aggiungendo: “Anch’io avrei voluto in alcuni momenti essere una rockstar… e mi sono sentita mediocre come tu hai scritto. Sappiamo bene, come solo coloro che hanno vissuto a lungo come noi, che la nostra mediocrità è anche la nostra forza, che ci ha permesso di diventare ciò che siamo…”.

Anna Falchi, grido di dolore in diretta tv: “Non mi cerca più nessuno, campo di questo”

Tempi di crisi per i vip. Anna Falchi si è lasciata andare a una confessone in diretta con Pippo Baudo: “Se non ci sei tu che mi inviti, non mi invita nessuno” ma “campo di questo”.
E’ quanto ammette con sincerità la Falchi, ospite di ‘Domenica In’, rispondendo a Baudo che accogliendola con affetto in trasmissione le ha detto: “Ti abbiamo visto poco, recentemente, in televisione.

Anna_fanatica_Lazio-3

E’ una tua decisione?”. “No, assolutamente, campo di questo” ha risposto l’attrice che ha rivissuto con Baudo i passaggi più significativi della sua carriera. “In questi giorni sto parlando molto di te – ha detto l’attrice – per via di Sanremo, ovviamente”. Anna Falchi è stata infatti assieme a Claudia Koll sul palco dell’Ariston nel Festival del 1995 condotto da Pippo Baudo, “il più grande ascolto della storia”, hanno ricordato ieri il presentatore e l’attrice.

Barbara D’Urso, dolore per l’hotel spazzato via: “Era il mio nido”

«L’hotel Rigopiano era il mio nido nel quale mi rifugiavo quando non ero in diretta, l’ho fatto per anni fino a qualche mese fa»: a scrivere in un post su Facebook è Barbara D’Urso, la presentatrice di “Pomeriggio Cinque”, frequentatrice abituale dell’albergo sul Gran Sasso travolto da una slavina con una trentina di persone all’interno.

2144860_barbara_durso_dottoressa_gioIn un messaggio sul suo profilo del social network, la D’Urso pubblica la foto di due splendidi cani, tratta proprio dalle foto d’archivio del resort: «Le foto che pubblico spesso dei miei amati cani in montagna sono i cani che vivono lì – scrive ancora – Conosco tutte le persone meravigliose che ci lavorano e che ora verranno salvate, io sto pregando per questo.

16003134_1390128367684766_1537920263679040552_n

Alberto, Marinella, Fabio e tutti gli altri…. Prego per i soccorritori che in questo momento stanno facendo l’impossibile».

Laura Pausini vicina a Bublé nella malattia del figlio: “Sìì forte piccolino”

Vicina al dolore e alla famiglia di Michael Bublé. Laura Pausini ha mandato un messaggio di coraggio dalla sua pagina Facebook al suo collega e amico Bublé dopo la drammatica notizia della malattia de figlio Noah di soli 3 anni.

pausinibuble21 La notizia è rimbalzata su tutti i siti e ha colpito molto l’opinione pubblica, ma non solo. «Io e la mia famiglia mandiamo tutto il nostro amore e le nostre preghiere a Noah, figlio di 3 anni di Luisana e Michael Bublé, nella sua battaglia contro il cancro. Sii forte piccolino», queste sono state le parole di Laura.
La cantante ha anche lavorato con Bublé in passato e la notizia l’ha particolarmente sconvolta da collega, ma soprattutto da amica e da mamma.

Valeria Marini e i 200mila euro prestati a Gigi D’Alessio: “Che dolore richiederglieli”

“Gigi è un amico, una persona di famiglia come lo è Anna Tatangelo. E’ successo che quattro o cinque anni fa, ha avuto un momento di grande difficoltà e io gli sono andata in aiuto con la cifra che è stata detta. Un prestito all’amico del cuore”. Parla così Valeria Marini al settimanale ‘Oggi’, chiarendo la vicenda del debito di 200 mila euro contratto da Gigi D’Alessio nei suoi confronti.

valeria-marini-incintamatrimoniogossip

Una somma che la showgirl ha prestato al cantante senza ancora riaverla indietro. Il legale della soubrette, racconta il settimanale, Antonio Villani, si è rivolto al giudice per far emettere un decreto ingiuntivo con conseguente pignoramento di parte dei diritti musicali del cantante. “E’ stato un dolore enorme – afferma Marini – una strada che io non avrei mai voluto intraprendere. Ma vedevo che Gigi continuava a frequentare quella persona che ha creato tanti problemi anche a me (D’Alessio aveva in programma con l’ex marito di Marini, Giovanni Cottone, di riportare in Italia il marchio Lambretta, progetto poi fallito, ndr) e ho lasciato che le cose andassero per vie legali”.  “Poi invece ci siamo chiariti – spiega la showgirl – lui mi ha detto che con quella persona lì cercava solo di trovare una soluzione. Io allora ho chiuso la telefonata in questo modo: ‘Gigi, la nostra amicizia non ha prezzo'”.  “Ormai il problema è superato – racconta Marini, riferendosi all’accordo che deve essere definito tra i due su un anticipo di 30mila euro e rate mensili di 5mila – E poi dei soldi chi se ne importa, si possono riguadagnare. Gigi è un grande artista e un uomo buono, che si è fatto da solo. Non merita di ritrovarsi alla gogna mediatica (…) rifarei quello che ho fatto per lui. Lo stimo e gli voglio bene”.

Cher cancella le date del tour: “Sono devastata dal dolore”

Stop forzato per il tour di Cher ‘Dressed to Kill’. La cantante ha infatti deciso di annullare le prossime tappe a causa di un’infezione virale ai reni che la sta “devastando”. “Non mi era mai successa una cosa del genere.

C_4_foto_1004137_image

Spero davvero di poter tornare l’anno prossimo per finire quello che abbiamo iniziato” ha annunciato ai fan attraverso un comunicato stampa.Dopo una prima parte in primavera, la seconda tranche del tour sarebbe dovuta ripartire a settembre, ma la data di inizio era stata posticipata più volte a causa di “un’infezione che ha attaccato i reni”.
“Nonostante i progressi siano consistenti, i medici di Cher le hanno consigliato di prendersi del tempo per guarire e ristabilirsi totalmente” si legge sul sito web dell’artista. La cantante ha quindi cancellato a malincuore le restanti 29 tappe, che avrebbero dovuto toccare importanti città degli Stati Uniti come New York, Boston e Chicago.