Veronica, che lite con Jeremias: urla in casa e Cecilia interviene

Jeremias Rodriguez sembra essere il più litigioso della casa del Grande Fratello Vip. Il fratello di Belen continua, infatti, ad avere diverbi con tutti i coinquilini. Tra gli ultimi in ordine di tempo, quello con Veronica Angeloni.

gfvip_14132530La pallavolista ha spiegato durante un gioco che prevedeva lo stilare una classifica delle donne più ipocrite all’interno del programma che la realtà è ben diversa. Jeremias l’ha accusata di essere falsa.
Ma questi ha abbandonato la discussione scatenando l’ira della sportiva: “Sei un bambino”. Le urla sono riecheggiate in giardino e Cecilia ha preso le difese del fratello: “Basta, non ti ha detto niente”.

Tiziano Ferro innamorato? I paparazzi lo immortalano felice con un uomo misterioso

Dopo il grande successo de “Il Mestiere della vita tour 2017” che si è concluso pochi giorni fa a FIrenze Tiziano Ferro sembra aver trovato anche l’amore.
Lo scoop è del settimanale “Gente” che ha paparazzato il cantante di latina felice e sorridente insieme a quello che dovrebbe essere il suo nuovo compagno, con cui avrebbe una relazione da qualche mese.

tiziano ferro fidanzato_17172146 (1)

“L’amore è una cosa semplice” scrive il giornale a corredo della foto in cui mostra Tiziano con un uomo americano. I due sono stati immortalati insieme a Taormina dove Tiziano era in tour lo scorso 8 luglio, e fotografati sul balcone dell’hotel dove alloggiavano scambiandosi teneri gesti d’affetto.
A dicembre il cantante aveva dichiarato :” vorrei un bambino, anche se sono solo. Spero però di trovare una persona con cui condividere questo sogno”. Potrebbe essere lui la persona giusta?

“Ho rischiato di perdere il mio bambino perché cieca”, Annalisa Minetti choc in diretta dalla D’Urso

Annalisa Minetti, ospite di “Domenica Live”, presenta al pubblico di Barbara D’Urso il suo secondo marito Michele Panzarin e il libro “Rinasco”. La cantante racconta in televisione che è rinata dopo l’incontro con il suo fisioterapista che è diventato suo marito e ha dovuto lottare per l’affidamento del figlio Fabio, di otto anni.

Annalisa-minetti-cantante-586x436

 

Per Annalisa Minetti è stato difficile sentirsi dire che la sua cecità era un pericolo per il suo bambino, avuto con l’ex marito Gennaro Esposito. Rischiava di non poterlo crescere perché in molti credono che i non vedenti non siano persone autonome. Annalisa ha scritto tutto nel suo libro e in studio si è commossa pensando alla sua storia di madre.
Il nuovo marito rappresenta un uomo estremamente importante e che, tra le tante cose, l’ha anche aiutata ad affrontare dei momenti difficili, tra cui una bruttissima tendinite che l’aveva colpita. Michele è arrivato anche al momento giusto.

Assad e Putin terrorizzati. Non da Trump, ma dal video di Elena Santarelli

Assad e Putin sono terrorizzati. Non dai missili di Trump bensì da Elena Santarelli e dai suoi colleghi che stanno dando vita sui social alla campagna #EveryChildisMyChild.
“Basta con la guerra in Siria. Adesso non si può più tacere perché ogni bambino è il nostro bambino”. Un cartello con l’hashtag e una valanga di like su Facebook, Twitter, Instagram. Attori, calciatori, cantanti, presentatori in tanti ci stanno mettendo il faccione in primo piano.

41016139

Da Alessia Marcuzzi a Vanessa Incontrada, da Emma ad Alessandra Amoroso, da Fabio Volo a Pierfrancesco Favino. E ancora Miriam Leone, Elena Santarelli, Giuliano dei Negramaro, Martina Colombari, Luciana Littizzetto, Niccolò Fabi, Luca Argentero, Edoardo Leo, Anna Foglietta. Come se bastasse un ciak per interrompere il conflitto che ha devastato uno dei Paesi più belli del mondo. Evidentemente una ventata di qualunquistica pubblicità sui social non guasta mai.
Di diverso avviso sono le campagne mirate ai vergognosi fenomeni di casa nostra che vanno combattuti ed estirpati. Tipo la campagna di sensibilizzazione a fianco delle donne #maipiunemiche di Federica Ferretti con Gemma Favia prima testimonial. O ancora le campagne che si impegnano contro il bullismo. Ce ne sono diverse, tutte efficaci. A cominciare dal programma su Raidue e dall’iniziativa nazionale contro il bullismo e il cyberbullismo a scuola dal titolo Un Nodo Blu – le scuole unite contro il bullismo, lanciata dal ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.
Con uno spot che fa molto più effetto della strofa recitata a pappagallo contro la guerra in Siria. Si vede un ragazzo, il classico secchione, che viene aggredito e insultato dai compagni di classe. “Eccolo il verme che non passa mai i compiti” e giù botte, calci e insulti, con tanto di video sullo smartphone. E la prof Ambra Angiolini che lancia lo slogan, ben più efficace di tanti altri: “rimanere indifferenti equivale a essere complici”.