Romina Power: “Cerco un uomo adesso, poi sarà troppo tardi”

Romina Power, dopo la dichiarazione clamorosa sulla figlia Ylenia 23 anni dopo la scomparsa, si racconta in un’intervista al settimanale ‘Oggi’, in edicola da domani e parla della sua vita e dei suoi amori.

romina-power_20180606“Diventando più grandi dovremmo accontentarci di più. Invece è il contrario. Sono diventata più esigente e selettiva. Ora non c’è nessun uomo all’orizzonte. Però mi piacerebbe. Non voglio restare sola per il resto della vita. E, se non lo trovo adesso, poi, forse è troppo tardi”. Dove dice che le piacerebbe molto anche diventare nonna: “Magari! Non vedo l’ora ma non so se (Cristel e il marito, ndr) mi affiderebbero più di tanto il figlio. Sono una stramba! A parte gli scherzi, ora sono una donna equilibrata. Sarebbe meraviglioso”.
E alla domanda su chi delle figlie le somiglia di più dice: “Ognuna ha qualche guizzo che ricorda il mio carattere ma quella che più mi assomiglia è Ylenia”, la figlia scomparsa nel 1993. A proposito della quale dice: “La fede mi ha aiutato tantissimo. E vorrei aggiungere una cosa che difficilmente si scrive: a New Orleans scompaiono ogni anno nel nulla quasi 100 ragazze e nessuno fa nulla per capire perché. È terribile per le mamme. Io sono la prima ad aver conosciuto altri genitori che stavano cercando la propria figlia, mentre lo facevo io”.

Dalila Di Lazzaro a DomenicaLive: “Stuprata a 6 anni, poi le violenze da un milionario”

Dalila Di Lazzaro racconta la vita, la carriera, gli amori e i flirt nel salotto di Barbara D’Urso. A “Domenica Live” ha presentato la sua autobiografia e si è commossa parlando del padre e dello stupro che ha subito quando aveva solo sei anni da parte di un cugino. Altre le violenze subite, una delle quali da un milionario che considerava amico.

foto_dalila_di_lazzaro

Divertenti gli aneddoti sui flirt del passato e di quelli mancanti. “Con Alain Delon – spiega l’attrice – avevo un feeling particolare, mentre mi sono pentita di aver detto di no a Jack Nicholson”. L’attore di “Shining” le aveva detto mentre era in pigiama e fingeva di parlare con i suoi genitali che era molto attratto da lei”. La Di Lazzaro finì con il dormire e basta in sua compagnia.

Claudia Gerini e Andrea Preti ancora insieme

Andrea Preti spiccherà il volo con Claudia Gerini? Lei settimana scorsa aveva smorzato i toni della love story con dichiarazioni che tiravano forte il freno a mano: “Non è ancora il momento di parlare di grandi amori. Con Andrea Preti mi prendo una pausa”, aveva detto Claudia Gerini. Ma ora eccoli ancora insieme. Il settimanale Chi in edicola mercoledì 18 gennaio pubblica gli scatti della coppia e Tgcom24 ve li anticipa in esclusiva.

C_2_fotogallery_3008226_0_image

La pausa dev’essere durata pochissimo: il bello dell’ “Isola dei famosi” e l’attrice sono stati fotografati mentre escono dalla casa della Gerini. Preti tiene in braccio i barboncini di Claudia. Gli amici della coppia dicono che lui sia innamoratissimo mentre Claudia Gerini stia invece ancora facendo chiarezza nel suo cuore, dopo la fine della sua relazione, avvenuta circa un anno fa, con Federico Zampaglione al quale è stata legata per 11 anni.
Tra pochi giorni la Gerini è attesa a Los Angeles, per la prima del film “John Wick 2” che ha interpretato accanto a Keanu Reeves. Chissà se porterà con sé oltreoceano anche Andrea e debutterà con lui ufficialmente.

Emma Marrone: “Niente nozze, ma voglio un figlio”

L’uscita della sua autobiografia “Dentro è tutto acceso” e la partenza dell’Adesso Tour, tutto a distanza di pochi giorni. Momento d’oro per Emma Marrone che sulle pagine di “Chi” anticipa alcuni passaggi del suo libro in cui svela di desiderare una famiglia con dei figli perché, sottolinea “Mi vedo mamma”, affronta il delicato argomento della sua malattia, racconta il primo bacio, parla dei suoi amori e del rapporto con la madre e Maria De Filippi.”Nella mia vita non ho mai sognato il giorno delle nozze, l’abito bianco. Non mi ha mai sfiorato l’idea dell’ingresso in chiesa, della festa pomposa con gli invitati.

C_2_fotogallery_3004785_7_image

Al contrario, però, sogno una famiglia, dei bambini. Sia chiaro, è la promessa di per sé che mi fa paura. Sono dell’idea che bisogna stare insieme finché c’è qualità nel rapporto d’amore. Il “per sempre” mi fa paura, l’idea di deludere l’altra persona mi distrugge. Per tutti questi motivi non credo che mi sposerò. Però mi manca da morire sentire la parola “mamma” rivolta a me con lo sguardo dolce di una bimba o di un bambino. Mi vedo mamma, mi sento mamma, mi piacerebbe avere dei figli”.
Così Emma si racconta a cuore aperto nella sua attesissima autobiografia “Dentro è tutto acceso” (Mondadori Electa) che sarà in vendita dal 13 settembre, tre giorni prima del debutto a Milano del suo Adesso Tour. E il settimanale “Chi” anticipa i passi più importanti del libro: “Nella vita ho detto “ti amo” e tutti sono stati veri”, rivela infatti Emma. “Ma solo un “ti amo” conteneva la voglia di formare una famiglia, custodiva il desiderio di aver un figlio… E sia chiaro state parlando con una che nella sua vita ha ricevuto anche due di picche. Bisogna aver classe nel beccarsi i no, e anche nel portare le corna”.
La cantante è stata legata a uomini celebri come il ballerino Stefano de Martino, l’attore Marco Bocci e Fabio Borriello, fratello del calciatore Marco, ma dice: “Ho avuto fidanzati famosi, lo so. Ma questo è il mondo che frequento. Non avrei problemi ad amare un ragazzo che fa il muratore o qualsiasi altro lavoro. Non ho bisogno di essere mantenuta ma so, e credetemi che è così, che un ragazzo con una vita e un lavoro normali si farebbe dei problemi a farsi avanti con me… Eppure io sto bene se mi porti a bere un bicchiere di vino in un localino romano, a mangiare un gelato oppure al mare, sì, ma con il pattino”. Emma parla anche del rapporto con le due donne più importanti della sua vita, la madre Maria, “una donna meravigliosa, intelligente, dolce e gentile, ma allo stesso tempo dura, una tempra di ferro, un sergente che si impone ancora oggi e riesce a imporre il suo pensiero su di me”, e Maria De Filippi: “Per me è come una seconda mamma. Posso anche non sentirla per tre mesi, ma poi so che al “ciao” tra noi nulla si è interrotto. Mai. Maria è sempre sul pezzo anche quando pensi sia distratta. Lei è un vestito che sta bene su tutto”.

Jennifer Lawrence, la “ghiandaia” attacca: “Le mie foto diffuse in Rete? Disgustoso”

C_4_foto_1221611_imageArriva nei cinema italiani giovedì 20 novembre “Hunger Games: il canto della rivolta – Parte I”, prima parte del capitolo conclusivo della saga ideata da Suzanne Collins. Protagonista ancora una volta è Jennifer Lawrence che ha “Vanity Fair” commenta lo scandalo delle foto rubate di cui è stata vittima la scorsa estate. “E’ il mio corpo – dice – sono io a dover decidere chi possa vederlo nudo. Quello che è successo è disgustoso”.Una saga letteraria che mescola fantasy, gothic, grande fratello e amori adolescenziali. Una saga cinematografica infarcita di effetti speciali e con un cast da grande occasioni (la Lawrence, ma anche Julianne Moore, Liam Hemsworth, Philip Seymour Hoffman, Woody Harrelson, Elizabeth Banks, Jeffrey Wright, Stanley Tucci). Insomma, il nuovo film diretto ancora una volta da Francis Lawrence ha tutte le carte in regole per essere uno dei blockbuster della stagione. E la seconda parte è stata già girata e uscirà nel 2015.
Ma per quanto le avventure dell’eroina Katnis Everdeen, la “ghiandaia imitatrice” che diventa il simbolo della rivolta contro la dittatura di Capitol City, possano essere al centro dell’attenzione di Jennifer Lawrence, per lei resta ancora impossibile dimenticare quanto accaduto qualche mese fa, quando numerose suo foto private, la maggior parte di nudo, sono state rubate da un hacker e diffuse in Rete.
“Non sapevo cosa fare – racconta a Vanity -, il primo pensiero è stato quello di fare un comunicato stampa ma tutto quello che cercavo di scrivere mi faceva piangere o arrabbiare. O persino pensato di scusarmi però non ho davvero nulla di cui scusarmi. Ho avuto per quattro anni una relazione piena di amore, sana, bellissima. Era a distanza e il tuo ragazzo o guarda il porno o guarda te”.
Il problema è che dalla scorsa estate quelle foto sono state guardate da milioni di sconosciuti. “Solo perché sono un personaggio pubblico non significa che abbia chiesto una cosa come questa – continua -. Si tratta del mio corpo, sono io a dover decidere e il fatto che non lo possa fare è disgustoso”. All’epoca Jennifer è stata tra le poche (forse l’unica) a rivolgersi all’Fbi per la vicenda. Anche perché sulla gravità quanto accaduto ha un’opinione ben precisa. “Questo non è uno scandalo – attacca – è un reato sessuale! Chiunque guardi quelle foto sappia che sta perpetrando un reato sessuale. Persino gente che conosco e a cui voglio bene mi ha detto: ‘Ah sì, le foto le ho guardate’. Io non voglio arrabbiarmi ma penso: ‘Non ti ho dato il permesso di guardare il mio corpo nudo!'”.