Tuttʼaltro che Casta! Laetitia acchiappa i flash

Un abito dallo spacco profondo, trasparente, nero, pizzoso, sensuale, accompagnato da un sorriso travolgente. Così Laetita Casta  ha conquistato tutti i flash sulla Croisette.

C_2_fotogallery_3001709_2_image

L’attrice 38enne ha presentato a Cannes il suo cortometraggio “En moi”. Il fascino e lo sguardo magnetico hanno catturato l’attenzione dei flash che l’hanno immortalata in tutte le sue sfumature: dal lato B messo in mostra dai dettagli trasparenti allo stacco di coscia, che mostrava la gamba nuda e sexy, passando per i tagli asimmetrici che lasciavano la pelle nuda e la biancheria nera in vista.

Jennifer Lawrence, troppi fan: “Ci sono 10 uomini che dormono davanti a casa mia”

“Ci sono 10 uomini che dormono davanti casa mia, li vedo ogni mattina e non è una cosa piacevole”. Jennifer Lawrence parla con semplicità e in modo diretto del suo rapporto con i paparazzi. E’ una delle attrici più ‘in’ di Hollywood, inserita dalla rivista ‘Time’ nella lista delle 100 persone più influenti al mondo.Nonostante questo è da sempre una ragazza di 26 anni con i piedi ben piantati per terra e, secondo quanto riporta il ‘Telegraph’, l’unica cosa che la irrita decisamente è l’onnipresenza dei fotografi che la seguono ovunque lei vada.

dec04-2015-1392-jennifer-lawrence_612x380

“Agli attori non piace lamentarsi della propria fama perché quando lo fanno le persone dicono loro ‘taci, sei milionario” afferma la Lawrence, che poi racconta: “Dopo le riprese di ‘Hunger Games’, ho approfittato di una pausa dal lavoro per andare in vacanza con qualche amica. Poi abbiamo scoperto che un disgustoso paparazzo ci aveva seguito tutto il tempo con un teleobiettivo; ci ha rovinato la vacanza e abbiamo dovuto andare via dopo soli due giorni”. L’attrice 26enne ha vinto un Oscar come miglior attrice per ‘Il lato positivo’, ha avuto altre tre candidature – quest’anno per ‘Joy’, nel 2014 per ‘American Hustle’ e nel 2011 per ‘Winter’s bone’ – e, sebbene sia molto probabilmente al top della lista delle attrici desiderate da ogni regista, non ci sono molte possibilità di farle avere (al momento) altre sceneggiature. “Sono così piena di impegni per i prossimi anni – conclude – che non avrei davvero tempo di leggerle”.

Alanis Morissette fa causa allʼex manager

Alanis Morissette ha fatto causa contro al suo ex manager. Il motivo? La cantante canadese sostiene che le abbia sottratto quasi cinque milioni di dollari dai suoi guadagni. Ha così intrapreso un’azione legale nei confronti di Jonathan Schwatz e afferma che il manager abbia “violato la sua fiducia” rubando i soldi dal suo conto bancario.

Alanis-Morissette-alanis-morissette-3356834-400-383

E il risarcimento richiesto è di 15 milioni di dollari.Le carte sono state depositate presso la corte superiore della contea di Los Angeles. Schwartz è stato accusato di aver convinto la Morissette di essere in una “tremenda condizione finanziaria”, trascinandola su una “strada che avrebbe potuto rovinare le sue finanze”. L’uomo è stato direttore commerciale della star dal 2009 al 2016. Oltre al manager, è stata citata in giudizio anche la sua Gso Business management, per frode e negligenza.

Cannes 2016 ai piedi di Clooney & C.: successo per “Money Monster”

E’ stato red carpet delle grandi occasioni quello al Festival di Cannes per “Money Monster”. Il cast del film diretto da Jodie Foster ha salito la montee des Marches con contorno di star hollywoodiane: non solo i protagonisti George Clooney e Julia Roberts, ma Susan Sarandon, Julianne Moore, Vanessa Redgrave, Naomi Watts e tanti altri.Il film, che è già nei cinema italiani, è un thriller che punta il dito contro i meccanismi occulti e le truffe della finanza.

C_2_fotogallery_3001504_0_image

Clooney è un presentatore televisivo ed esperto di finanza che dal piccolo schermo dà consigli al popolo americano su investimenti “sicuri”, la Roberts è la sua regista, che lo guida dietro le quinte. Nel corso di una diretta irrompe nello studio un giovane investitore che ha perso tutti i suoi risparmi per un investimento sbagliato: fa indossare al presentatore un giubbotto carico di esplosivo e pretende, di fronte al mondo, spiegazioni sulla truffa che ha subito.

Susan Sarandon attacca Woody Allen: “Ha abusato della figlia adottiva”

Susan Sarandon attacca duramente Woody Allen. L’attrice, sbarcata a Cannes per partecipare al Festival e ricevere un premio per il suo impegno a sostegno delle donne nell’industria del cinema, ha criticato il regista 80enne per i presunti abusi sulla figlia adottiva Dylan. “Non ho nulla di buono da dire su di lui – ha dichiarato l’attrice – Credo che abbia abusato sessualmente di una bambina e non credo proprio che questo sia giusto”.

Kering Women in Motion Honor Awards - 69th Cannes Film Festival

La pesante critica di Susan Sarandon nei confronti del regista, che ha aperto la 69ma edizione del Festival con il suo “Cafe Society”, si riferisce alle accuse mosse da Dylan Farrow, figlia adottiva di Woody Allen e dell’ex moglie Mia Farrow, che ha sostenuto di essere stata abusata nel 1992, quando aveva appena 7 anni. “Accuse vergognose e false” le aveva definite il regista.
Susan Sarandon ha puntato il dito contro Woody Allen durante il forum organizzato dalla rivista Variety e dal consorzio francese del lusso Kering in occasione del secondo summit “Women in Motion”, che durante il Festival di Cannes tiene alto il tema del peso delle donne nell’industria del cinema. L’attrice è stata assoluta protagonista del summit, premiata per il contributo dato all’industria del cinema e alla causa delle donne, insieme a Geena Davis, che ha ritrovato sulla Croisette 25 anni dopo aver condiviso il set in “Thelma & Louise”.

Bobby Solo, dramma in famiglia: ecco cosa è successo a sua figlia Veronica

Brutte notizie per Bobby Solo che, a quanto pare, negli ultimi tempi non può dormire affatto sonni tranquilli. Dopo essere portato in tribunale da sua figlia Veronica Sati, nata dalla relazione tra il cantante e Mimma Foti (la ragazza lo accusava di non pagare gli alimenti da anni), altre grane arrivano sempre da sua figlia Veronica.

medium_110505-102645__solo004_copia

La ragazza, è stata ricoverata per colpa di un esaurimento nervoso dopo aver perso quasi 10 chili: secondo quanto dice, la causa del suo esaurimento nervoso sarebbe proprio la situazione che sta vivendo con suo padre Bobby Solo. La notizia del ricovere era stata tenuta segreta fino a poche ore fa, cioè quando Veronica Sati è stata dimessa dall’ospedale dove era ospitata da ben due settimane. Secondo alcuni rumors, sembrerebbe che a dare il colpo di grazia a Veronica sia stato un video apparso sui social network, nel quale Bobby Solo appariva felice e spensierato insieme a Muriel, un’altra figlia che il cantante ha avuto da una precedente relazione.

Prince, spunta il figlio biologico: “Fatemi il test del DNA”

Dopo la morte di Prince moltissimi si sono fatti avanti, dichiarando di essere imparentati con la star. Tra questi anche Carlin Q. Williams, detenuto 39enne del Missouri, che ha richiesto il test del DNA per provare il suo legame di sangue. A quanto riporta Tmz il presunto figlio sarebbe stato concepito nel 1976, in un hotel di Kansas City.

C_2_articolo_3007852_upiImagepp

Intanto il dottore che aveva in cura Prince ha lasciato il centro medico in cui lavorava. Williams nella sua deposizione ha dichiarato che la madre Marsha Henson incontrò Prince al Crown Center Hotel di Kansas City, nel luglio del 1976. Dopo aver bevuto del vino insieme avrebbero consumato un rapporto non protetto in una delle stanze. La diretta interessata ha affermato di non aver fatto sesso nelle sei settimane precedenti all’incontro con la star e nemmeno durante la gravidanza.
Sempre secondo Tmz, inoltre, il medico che aveva in cura la popstar ha misteriosamente lasciato il centro in cui lavorava. Il Dr. Michael Todd Schulenberg, interrogato dalla polizia, aveva ammesso di aver visitato Prince il giorno prima della morte. In quell’occasione lo aveva sottoposto ad alcuni test e si era recato da lui il giorno successivo per portare i risultati. Il centro medico è stato intanto perquisito e sono stati prelevati documenti, cartelle cliniche, foto e appunti medici riguardanti Prince.

Striscia, Tapiro d’Oro ad Amadeus dopo la parolaccia a Mezzogiorno in famiglia

“Sono molto attapirato, è la prima volta che mi consegnano un tapiro”. Amadeus riceve con un sorriso il tapiro consegnato da Valerio Staffelli di ‘Striscia la Notizia’, su Canale 5, per la parolaccia detta lo scorso sabato in coda ai saluti di ‘Mezzogiorno in famiglia’, su Raidue.

taglioAlta_001-360

Dopo aver augurato buon appetito ai telespettatori, il conduttore si è lasciato scappare una parolaccia mentre canticchiava il ritornello ‘Vorrei la pelle nera’, pensando di essere ormai fuori onda.  “In 30 anni di carriera non ho mai detto una parolaccia – ha dichiarato – e non è mio costume”. “Pensavo di essere fuori onda, chiedo scusa. E’ un’espressione che non va detta, è un intercalare neanche una parolaccia”. A Staffelli che gli chiedeva: “Ma perché vorrebbe la m… nera”, Amadeus ha risposto ironicamente: “E’ una speranza, dopo i 53 anni vorrei qualcosa di più. Uno cerca sempre di migliorare”.

Gianluca Grignani dopo la paura per il ricovero in ospedale: “Ecco la verità su di me”

“Io sono le mie canzoni, sono “fuori dagli schemi” da sempre, ma non come qualcuno vuole far pensare”.

265c76b4-be9d-401c-bb49-f14acb8f9c54

Dopo il ricovero in ospedale, Gianluca Grignani torna a dire la sua, e lo fa attraverso la sua pagina Facebook: “L’ho detto anche in questi giorni – ha scritto sul social – “sono l’uomo e l’artista, in maniera inscindibile”. Dal primo successo si è voluto curiosare nella mia vita, raccontando di tutto, per portare a galla chissà quale verità su di me fuori dal coro, e non ho mai nascosto quello che sono perché sono tutto quello che faccio. Ho le mie forze e le mie debolezze, che oggi si chiamano crisi di panico, con tutto quello che ne consegue. Ma ne uscirò. La mia musica è la mia vita, voi e la mia famiglia siete la verità”.

Si tatua il volto di Corrado sul braccio: il noto conduttore stupisce i fan. “Ecco perché”

Un idolo è sempre un punto di riferimento soprattutto quando si sceglie la stessa carriera e Paolo Ruffini ha deciso di rendere omaggio al suo conduttore preferito, uno dei personaggi più amati e rimpianti della tv italiana: Corrado. Sui social ha mostrato la foto del suo nuovo tatuaggio in cui è riconoscibile il volto del presentatore scomparso anni fa.  Sul braccio campeggia l’immagine di Corrado con il Telegatto.

13177643_10154044459580549_5948005345286172274_n

Il tatuaggio ha diviso i fan tra chi lo ha trovato originale e affettuoso e chi troppo evidente. Il comico, attore e presentatore ha spiegato quanto è stato importante Corrado nella sua vita e formazione: “Per me Corrado era il signore gentile che mi faceva divertire con la mia famiglia, nel salotto di casa: ironia, eleganza e simpatia. Prendeva in giro tutto e tutti, ma mai chi aveva problemi, e aveva sempre un applauso per ognuno. Scendeva dalle scale in mezzo al pubblico e mai da dietro le quinte. Era popolare perché era uno del popolo, mai spocchioso, umile e sempre col sorriso. Sempre. La storia politica è importante per carità, ma per me è anche importante la storia dello spettacolo, e per me Corrado e la Corrida è al numero 1. Qualsiasi trasmissione di oggi, dai People Show a Avanti Un Altro deve qualcosa a Corrado. Nel dopoguerra pensare di fare radio con la gente, con la Corrida, fu in invenzione avanguardista. Ecco perché. Il tatuaggio sarà stupendo. Vi auguro buon sabato e…Non finisce qui!”