Incidente per Milly Carlucci, ma lei tranquillizza i fan: “Niente di grave”

Nelle ultime ore si era diffuso il rumor di un brutto incidente per Milly Carlucci e il suo conseguente ricovero in ospedale. Ci ha pensato la conduttrice televisiva a tranquillizzare tutti i suoi fan in apprensione per lei: l’incidente c’è stato, ma è stato davvero lieve.

Milly-Carlucci-Miss-Italia

Tutto è accaduto a Brindisi, dove la Carlucci è impegnata in questi giorni per i casting di ‘Ballando con le stelle’. La bella Milly ha postato sul suo profilo Facebook un video nel quale spiega come sono andati i fatti: “Tutto a posto. E’ vero, mi sono lussata un mignolo, ma non sarà un mignolo a impedirmi di incontrare il grande talento pugliese, che spero portiate qua copioso”, ha concluso.

Mentana contro Rocco Casalino :”Non ci manda i parlamentari per ritorsione. Chi se ne frega”

Durante lo speciale referendum del Tg di La7 Enrico Mentana spiega perchè nella diretta di oggi non sono intervenuti gli esponenti del Movimento 5 Stelle.
Il motivo ha un nome e un cognome Rocco Casalino, secondo quanto riferito all’inviato del Tg Paolo Celata, il responsabile della comunicazione dei 5 stelle non ha gradito l’ordine degli interventi decidi da Mentana quando venerdì scorso Di Maio ha parlato dopo Berlusconi e non subito dopo Renzi.

1467613116-olycom-zucchetti

“La protesta è del tutto fuori luogo – commenta il direttore – Lui (Casalino) dovrebbe avere lontani elementi di riconoscenza nei confronti di Berlusconi”. La stoccata fa riferimento alla partecipazione di Casalino al Grande Fratello. “Abbiamo deciso di intervistare prima Berlusconi  – prosegue Mentana – perché è pur sempre l’ex presidente del Consiglio e per dieci anni è stato il leader di Forza Italia. L’ufficio comunicazione del M5S, con questa decisione, ritiene di fare una ritorsione nei nostri confronti. Potete capire che in ambienti meno eleganti si potrebbe dire ‘Chi se ne frega’. E siamo meno eleganti anche noi“.

Brad Pitt invita a cena l’ex moglie Jennifer Aniston: ecco cosa le ha risposto…

Bello, bellissimo, peccato però che nessuna lo vuole in questo periodo. Brad Pitt, dopo la fine del suo matrimonio con Angelina Jolie, ha invitato la sua ex moglie Jennifer Aniston ad andare a cena fuori: l’attrice però, lasciata proprio da Pitt qualche anno fa, ha deciso di declinare l’invito.

jennifer-aniston-e-brad-pitt-480399_w650Entrambi si trovavano a Londra: Pitt per presentare il suo ultimo film, “Allied – Un amore nell’ombra”, con Marion Cottillard ambientato durante la Seconda guerra mondiale. Jennifer Aniston, invece, si trovava nella capitale britannica per promuovere sulla Bbc ‘La festa prima delle feste’, il suo ultimo film diretto insieme a Josh Gordon e Will Speck.  “Si sono sentiti e hanno avuto una breve conversazione – ha riferito un testimone al magazine britannico Heat -. Ma Jennifer, che è sposata con l’attore Justin Theroux, si sarebbe scusata con Brad, affermando che le avrebbe fatto piacere incontrarlo, ma di non avere tempo. Lei è felice del suo matrimonio e vedere Brad sarebbe un insulto a Justin. Lei sa che ora l’unica cosa che conta è il suo matrimonio”.

Mariah Carey, décolleté esplosivo sul red carpet

C_2_fotogallery_3007022_1_imageVenerdì notte la stella più splendente è stat lei, Mariah Carey. Sul red carpet del VH1 Divas Holiday: Unsilent Night, tradizionale spettacolo di musica pre natalizio, al King Theatre di New York la popstar (46 anni) ha sfoggiato un abito rosa super fasciante che ha messo in risalto le sue curve prosperose, ma soprattutto il suo esplosivo décolleté.

Bettarini da Costanzo: “Per il GF vip ho preso ​100mila euro”. Poi litiga con Luxuria

Stefano Bettarini a ruota libera da Maurizio Costanzo. L’ex calciatore ha rivelato anche il cachet percepito per la partecipazione al reality: «Per il GF Vip io ho preso 100 mila euro». Per quanto riguarda invece le voci sulla partecipazione alla nuova edizione dell’Isola dei Famosi (dove Bettarini sarebbe inviato), non ha confermato, limitandosi a dire che «Ci sono stati dei contatti».

1999286_betta1

Divieto assoluto di parlare della tanto discussa lista delle sue ex, tranne per un battibecco con Vladimir Luxuria, che lo ha accusato di essersi pentito della rivelazione solo per poter rimanere nel reality. Dopo la fine della trasmissione, Bettarini ha scritto un lungo post su Facebook: «È passato quasi un mese dalla fine del Gf vip. In questo periodo ho detto no a interviste, copertine e ospitate perché avevo bisogno di parlare in primis con me stesso. Poi con i miei figli, che mi hanno affrontato con maturità e discorsi da uomini. Nei loro sorrisi ho visto il loro futuro e il mio futuro, fatto di amore e non di errori o rancore. Questa sera è arrivata la chiamata di Costanzo per avermi come ospite nello show più longevo della TV italiana. E poi Maurizio è Maurizio. Ho accettato il suo invito. Si parla di reality e talent show. Di differenze, di opportunità. Io ho detto la mia, l’ho fatto sempre mettendo prima della parola la verità. Perché questo sono io, nel bene e nel male. E non vado in TV alla ricerca di urla o risse. Il mio futuro? Sarà pieno di buon umore, semplicità e onestà. Direte: ci voleva il reality per fartelo capire? No. Però vi assicuro che quando entri nella “Casa” e inizi a metterti in gioco, a sperimentare emozioni reali, affetti sinceri e hai tanto tempo per riflettere lontano da tutto e tutti, hai intrapreso un viaggio dal quale ritornerai sicuramente diverso. Io spero di aver superato le paure e gli errori che ho commesso. E ricordiamoci che: ‘Nella vita non ci sono errori, solo lezioni’».

Processo Lollobrigida-Rigau e il “matrimonio truffa”. Il giudice decide guardando la tv

Sentenza rinviata al processo che vede Gina Lollobrigida contro Javier Rigau.
La diva sostiene che l’uomo abbia detto solo falsità sul loro rapporto. Rigau invece afferma di averla sposata per procura il 29 novembre 2010.

lollobrigida-rigau-835967

L’attrice ha più volte definito quel matrimonio una “truffa in piena regola”. La procura di Roma ha chiesto una condanna a 8 mesi di reclusione per il catalano, sotto processo per il presunto falso matrimonio perché, secondo l’accusa, la procura sarebbe stata siglata in maniera fraudolenta.
La sentenza, attesa a fine novembre, è stata rimandata.
Il giudice visionerà tutte le puntate di Domenica Live in cui la Lollobrigida e Rigau hanno parlato del loro rapporto, muovendosi reciproche accuse.

Belen balla il tango a Nemicamatissima. La Rete non perdona: “Molto meglio la Cuccarini”

Ieri a Nemica Amatissima è stato il momento di Belen Rodriguez. La showgirl argentina è stata protagonista di un momento canoro e di una prova di ballo, consistente in un tango argentino.  Belen ha sfoggiato una voce che nulla ha da invidiare a una cantante professionista, che i suoi fan conoscono bene.

xSchermata-2016-12-03-alle-22.26.01-740x350.png.pagespeed.ic.l6oWQ4Fy9U

Più problematico è stato il momento ballo, nonostante le origini argentine della Rodriguez, la rete infatti ha apprezzato, per la maggior parte, la maggiore esperienza della Cuccarini. Con commenti del tono seguente: “Lorella per tutta la vita. Nessuna farfallina ma tanta gavetta e talento!!!”.
Non manca, comunque chi ha apprezzato l’apparizione di Belen durante il programma del sabato sera di Raiuno: “Rispecchi perfettamente la Parisi e la Cuccarini. Complimenti sei completa in tutto” è il commento di una fan.

Bufera su “Ultimo tango a Parigi” per la scena dello stupro: “L’attrice non era consenziente”

«Dovrebbe finire in prigione», «gli andrebbero tolti tutti i premi», «il film non andrebbe più fatto vedere». Sono fra le centinaia di reazioni indignate sui social network contro Bernardo Bertolucci, e che hanno visto protagonisti anche star come Chris Evans, Anna Kendrick e Jessica Chastain. A causarle, la pubblicazione due giorni fa sul sito Usa di Elle (ripreso in tutto il web) di una video intervista del 2013 alla trasmissione olandese College Tour, nella quale Bertolucci ammette che l’allora 19enne Maria Schneider non era consenziente nella celebre scena del burro di L’ultimo tango a Parigi.

ultimo-tango-parigi

Nella sequenza, il personaggio interpretato dall’allora 48enne Marlon Brando, costringe la ragazza cui dà volto la giovane attrice a un violento rapporto anale. La vicenda non è nuova e il film stesso ha una lunga travagliata storia, e una controversia legale, sfociata con la condanna al rogo della pellicola il 29 gennaio 1976, per poi essere riabilitata dalla censura nel 1987. Bertolucci dice di «aver agito in un modo orribile con Maria, perché non le ho spiegato cosa sarebbe successo». Tutto per avere «la sua reazione come ragazza, non come attrice. Volevo si sentisse realmente umiliata». L’autore di L’ultimo imperatore pur ammettendo di sentire dei forti sensi di colpa verso Maria Schneider (morta nel 2011 per un tumore, dopo una vita complicata anche da problemi psicologici e tossicodipendenza), dice di non essersi pentito di aver girato così quella scena, perché «a volte nei film per ottenere una certa reazione bisogna essere liberi».  L’attrice aveva parlato spesso dello shock causato in lei dal film, sottolineando, in particolare, in un’intervista del 2007 con il Daily Mail, che pur non essendoci stato, nella scena in questione, un reale rapporto sessuale si era sentita «realmente umiliata e, per essere onesti, un pò stuprata da Brando e da Bertolucci. Dopo aver girato Brando non mi consolò nè si scusò». L’indignazione globale esplosa sul web (c’è anche chi sta tentando di pubblicare commenti offensivi, che vengono prontamente cancellati, sulle pagine di wikipedia dedicate al regista) è stata alimentata dal titolo dell’articolo iniziale su Elle (« Bertolucci ammette di aver complottato per girare una scena di stupro non consensuale in L’ultimo tango a Parigi»), rilanciato ovunque, che ha portato molti internauti a credere si sia trattato di una vera violenza sessuale.  «Per tutte le persone che amano questo film – ha scritto Jessica Chastain – state guardando una 19enne stuprata da un 48enne. Il regista ha pianificato l’aggressione. Mi fa star male». Mentre Chris Evans commenta: «Wow. Non guarderò più questo film, Bertolucci o Brando nello stesso modo. Questo va oltre il disgustoso. Provo rabbia». Anna Kendrick ricorda che «Miss Schneider aveva dichiarato tutto questo anni fa. Ma ricevevo occhiatacce quando mi trovavo a parlarne con qualcuno (uomini)». Evan Rachel Wood (che ha rivelato recentemente di essere stata vittima in passato di due stupri) definisce ciò che è successo alla Schneider «straziante e oltraggioso. Quei due ( Bertolucci e Brando, ndr) dovevano essere individui molto malati a pensare che andasse bene (agire così)». Mentre la regista di Selma Ava Duvernay, bolla l’accaduto come «ingiustificabile. Come regista posso a malapena immaginare. Come donna sono disgustata, inorridita e piena di rabbia».   Il regista, nel 2011 dopo la morte dell’attrice, aveva dichiarato che avrebbe voluto chiederle scusa. «La sua morte è arrivata troppo presto, prima che io potessi riabbracciarla teneramente, dirle che mi sentivo legato a lei come il primo giorno, e almeno per una volta, chiederle scusa». Bertolucci ricordava: «Il rapporto forte e creativo avuto durante le riprese di Ultimo Tango si era avvelenato col passare del tempo. Maria mi accusava di averle rubato la sua giovinezza e solo oggi mi chiedo se non c’era qualcosa di vero. In realtà era troppo giovane per poter sostenere l’impatto con l’imprevedibile e brutale successo del film». La Schneider ne fu travolta e in un’intervista raccontò che la scena del burro non era in copione ma che fu un’idea di Marlon Brando. Prigioniera della Jeanne di Ultimo tango ce l’aveva con il suo regista e ad ogni intervista ripeteva di essere stata ingannata da Bertolucci. «Quella scena non volevo farla e mi sono sentita quasi violentata. Sì, le mie lacrime erano vere», dichiarò più volte.

“La matita che ho usato era cancellabile”, la denuncia di Piero Pelù

“La matitia che ho usato per votare era cancellabile”. L’accusa su Facebook arriva da Piero Pelù. L’artista si è recato al seggio per il Referendum Costituzionale e ha fotogratato la scheda denunciando la “cancellabilità” delle matite utilizzate dentro le cabine per il voto.

15327250_1373532179324899_1984672630100017040_n

Piero Pelù ha successivamente presentato regolare denuncia alle forze dell’ordine. Il post pubblicato su Facebook è diventato in pochissimo tempo virale scatenando l’ira del web.

David e Victoria Beckham vendono reggia a Los Angeles, di 4mila metri quadrati: manca il campo da calcio

David e Victoria Beckham vogliono vendere la loro “reggia” di Bel Air a Los Angeles, quasi 4mila metri quadrati e pagata nove anni fa 24 milioni di dollari… per trovare qualcosa di più grande.

C_2_articolo_3044683_upiImagepp

L’”happy family” targata Beckham insomma ha bisogno di più spazio: 6 camere e 9 bagni, una piscina e un terreno di quasi 5mila metri quadrati non bastano più. Manca il campo da calcio per i bambini…
Da tempo i coniugi Beckham lamentano le “ridotte” dimensioni della loro dimora. In particolar modo, avrebbe rivelato una fonte al tabloid The Sun: “Il giardino è troppo piccolo per giocare a calcio ed i ragazzi devono andare dai loro amici, vicini di casa per poter giocare”. Davvero un grosso problema, che deve essere risolto al più presto!